lunedì 26 novembre 2018

La mia "prima volta" da pubblico!!!

Che non è un "da Pubblico" della pubblica cittadina ma trattasi della partecipazione a un programma televisivo come pubblico spettatore non retribuita ma molto interessata a tutto ciò che è accaduto a microfoni spenti.


A casa  non ho la televisione, penso che si vive meglio andando a ricercare i programmi che più interessano alla mente evitando le frivole discussioni piene zeppe di pubblicità che ormai sono fatte in modo che non vengono più notate come un tempo.
Per questo motivo porto con me solo alcuni dei vecchi programmi fedelmente osservati e i nuovi tendono sempre di più a scarseggiare soprattutto dopo l'avvento di SKY a cui non mi sono ancora registrata fedelmente (sul web pare sia possibile farlo ma avrà costi aggiuntivi?).
Tornando all'esperienza di pubblico, che dire? sicuramente ero consapevole che avrei dovuto vedere le prove delle scene più di una volta e che l'attesa si sarebbe potratta per più tempo rispetto a quello televisivo
che, solitamente, non vedo perché mi soffermo solo sui servizi interessanti.
Ma ne è valsa la pena!!!
Mi è piaciuto, mi è piaciuta anche l'attesa prima di entrare, tutte le fasi di controllo in stile aereo-portuale con tanto di metaldetector e controllo, il tapiro di fronte al padiglione di "Striscia la Notizia", il pensiero di voler "andare davanti" come i secchioni durante un'interrogazione...
Insomma, avete presente una bambina di quattro anni di fronte al pensiero che quella sera vedrà sicuramente babbo natale?
Ecco... più o meno così..

Accedere al pubblico è stato semplice: è sufficiente andare sul loro sito e leggere il numero di telefono da chiamare, insistere due o tre volte ed è fatta!!
La partecipazione è gratuita, il pubblico è volontario e non retribuito però esistono molti programmi in cui il pubblico è a pagamento e percepisce importi differenti a seconda del ruolo che ricopri, molte persono possono arrivare ad arrotondare il proprio stipendio solo stando comodamente seduti imparando ad applaudire e a presentarsi in un determinato modo Com'è scritto in questo link

Una domanda mi sorge spontanea: ma se non ho la TV ma mi iscrivo a questo sito per accedere come pubblico ai programmi Rai poi vogliono il canone pagato?
A parte gli scherzi... continua la mia ricerca su come essere retribuita in TV...





sabato 24 novembre 2018

ATTENZIONE!!!! C'è un cane nudo!!!!

Cinque giorni con la sequestratrice di cani...
Cos'avrò fatto di male per meritarmi una simile punizione?
Ho forse guaito?
Ho forse attaccato lite con altri cani?
Ho forse disturbato i vicini?
Chissà...
Fatto sta che son rinchiuso tra queste mura ad ascoltare lei che canta; è stonata e la pena da scontare diventa sempre più dura!!!
Mi dice che sono nudo...
Certo che con il cappottino ho più fascino; un completino chick che mi copre tutto il pelo e mi fa risaltare il bianco manto.
Voglio uscire...
Piove...
Lei canta...
Mi sento tristemente abbandonato a me stesso....
Insisto per uscire e, finalmente, afferra il guinzaglio tra le zampe.
Non scende più pioggia dal cielo, ora il cappottino mi avvolge e cerco in tutti i modi di immergere le zampette in un soave "Spalsh splash" tra le pozze ma... nulla... la perfida sequestratrice di cani me lo vieta e non riesco a soddisfare questa mia inrefrenabile voglia.
Però il giretto si fa interessante; per due volte passiamo di fronte a un cancello dove trovo un peloso simpatico e socievole;
ci annusiamo;
indetreggio;
ho timore ma non voglio andar via;
Lui cerca di farmi amico, vuole giocare;
Io non capisco, mi incuriosisce e rimango nonostante la sequestratrice mi chiede: "Andiamo?";
No che non andiamo, lo voglio annusare ancora un pò questo gigante maculato;
Lui fa pipì, io faccio pipì, lui annusa, io annuso, lui mi scruta, io lo fisso incuriosito.
Un poco intimorito; pian piano mi avvicino, lui sparisce dietro una siepe e io lo cerco con lo sguardo.
Torna indietro e ci annusiamo, stavolta mi faccio coraggio e mi avvicino di più, non indetreggio ma continuo la mia attività di annusatore.
Entrambi vogliamo ora giocare ma il cancello ci divide, nessuno lo apre, anche la sequestratrice di cani sta solo ad ammirare la scena...
Codarda... cose pensa? Che ci vogliam sguaiare?

mercoledì 21 novembre 2018

Confronti Assicurativi in corso....

Attualmente assicurata in Unipolsai eccomi alla ricerca di una valida alternativa che mi riempi il portafoglio ma che mi tuteli legalmente di sfronte ai decorsi di vita...
Ho visto on line alcune alternative, paiono ottime ma non offrono la completa tutela che ritengo indispensabile avere, oggi ho valutato un preventivo di Arca assicurazioni ed ora eccomi pronta a valutarne un confronto in base alle tutele e alle garanzie (Il prezzo non varia di molto).

Che poi.... cosa cerco? tanto i due giganti si sono assocati assieme a Marzo di quest'anno....
E io che cercavo una mail Pec un unipol... se andavo direttamente sul sito di Arca due ne trovavo (con la parola "Unipol" al suo interno)
Va beh... torniamo alle cose serie...

Ho oggi scoperto che, se attivi la "Scatola Nera" non solo hai uno sconto sulla polizza, ma possono rintracciare l'auto tramite un dispositivo bluetooth inserito all'interno del veicolo, ovviamente poi ne controlleranno anche la velocità anche senza autovelox su strada...
Ma poi arrivano le multe?
Forse il rischio non ci sarà immediatamente .. fra due o tre anni però...
Però potrebbe servire anche per giusta causa.. insomma... tutto sta a come si utilizza (tutta una questione di pesantezza di piede sull'acceleratore).

Che polizza scegliere allora?
Ovviamente quella che ti offre maggiori garanzie e tutele secondo i criteri che a te occorrono.

sabato 17 novembre 2018

Febbraio,Marzo e Aprile... Questione di Reddito!!!

Rispetto al mio precedente post sul Reddito di Cittadinanza pare siano cambiati alcuni criteri per poterno ottenere.
Dai vari articoli letti pare che sia ancora attiva la decisione su come effettuare i controlli, controlli fondamentali per evitare che si formi troppo lavoro in nero (già è aumentato con l'eliminazione dei Voucher).
L’obiettivo è creare un sistema in cui le offerte di lavoro viaggiano esclusivamente sul canale digitale.
 Mi può star bene ma in che modo? Nell'articolo del sole24 Ore è indicato che; La fotografia attuale dei centri per l’impiego però restituisce l’immagine di strutture che non hanno personale a sufficienza e non formato allo scopo.
E io qui mi chiedo: ma se ci saranno una marea di persone che devono dimostrare di lavorare attivamente per due ore al giorno nella ricerca di lavoro qual miglior modo se non quello di renderli partecipi attivamente nel lavoro di un centro per l'impiego?
Persone che possono contattare enti, cercare annunci per stamparli ed inserirli in bacheca, cercare di organizzare (assieme agli esperti)corsi di formazione con le ditte interessate ad assumere personale o a enti come la ISCOM. Solo entrando nel vivo del mestiere si possono capire, intuire, aiutare ad indirizzare un percorso per se stessi e per gli altri.
Lavori socialmente utili? già aiutare altre persone a inserirsi e a trovar lavoro è un lavoro e chi può farlo meglio se non un individuo che lo sta cercando per se stesso?
E così tutti sarebbero controllati sulla base di un appello e di un registro da firmare.

Curiosità da centro commerciale;

 Candoro e Canettone
Un negozio di Brescia già inaugurato nel 2014
Ha ideato il panettone e il pandoro per Cani (Prossimamente per gatti da ciò che leggo in un articolo).
La curiosità ha preso il sopravvento quando ho visto il dolcetto pubblicizzato in un depliant natalizio di un centro commerciale vicino casa, ovviamente non ne assaggerò il gusto anche se gli ingredienti sono commestibili anzi, hanno il lievito madre, sono senza zucchero e sale e sono realizzati artigianalmente.
140 gr di peso per 8 euro ... chissà chi li acquista?
Ne farei volentieri un sondaggio....

Disperatamente Disperato - Le avventure di Mr Puzzetta!!!

I giorni di prigionia stanno per terminare, sono disperato, non vedo l'ora di uscire da questa prigionia.
Come avviene in ogni prigione sono dimagrito...
La fame si fa sentire...
I borbotti di stomaco continuano ininterrotti...
Il mio olfatto ha ormai perduto ogni speranza...
Oltretutto gli sforzi fisici aumentano l'intensità della fame...
Il passeggio è piacevole ma il pasto è sempre uguale...
Sono dimagrito!!!!
I rotolini di pelle hanno preso il posto Il mio grasso trionfale...
Sono più "fascinoso" dice lei...
E non mi fa salire sul letto...
Continua a non farmi assaporare le soffici lenzuola...
Sono disperato!!!!
Giuro; cercherò di rigar dritto; questa prigionia mi è servita da lezione!!!

Il "Puzzetta Dance" Per salvare i Croccantini imprigionati. - Le avventure di Mr Puzzetta!!

Ma guarda questa....
Ma dove va a mettere i croccantini?
O ci son finiti da soli?
Una cosa è certa: Devo liberarli!!!
C'è un buco ma non riesco a farli uscire da li, "Non diventerai mai un'agility Dog" dice lei...
Guarda... basta che li divoro e il resto non conta...
Ragazzi sto cercando di svitare il tappo ma proprio non ce la faccio... Come fanno gli umani a farlo con le zampe che si ritrovano?

Anche il Più duro dei duri necessita di Coccole - Le avventure di Mr Puzzetta

Monsieur Spuzzetta est mon nom de scène!
Oggi ho incontrato una cucciola d'umano che mi ha chiamato "alla Francese", così tanto alla Francese che mi sono emozionato e la mia corazza da "Duro" si è un poco sciolta...
Anche la dolcezza si apprezza volentieri e, così, ho ricercato cioce e coccole tra le zampe della mia coinquilina.
Più la sera soffro a non ricevere attenzioni, cerco di non ricadere nella dura vita del ladro di pollame per dare una svolta a questa vita, un netto cambiamento per riempirmi di attenzioni e di calore...
Insomma....
Voglio salire sul letto e cerco di fare il dolce, il buono, l'affettuoso, il caloroso....
Le sto provando tutte ma questa non cede...
Dice che ho le zampette sporche di fango.
Sporche? Trattasi di vita vissuta... altro che sporche!!!!
 

Quando Girano "Le Palline" ma in bocca ce ne sta soltanto una!!! - Il Puzzetta tour; Le Avventure di MR Puzzetta!

Ok...
organizziamo il lavoro...
Come faccio a prenderla, quella che ho in bocca l'ho conquistata a fatica e, se la mollo, questa se la riprende e comincia a farla rimbalzare...
Su-giù-su-giù-su-giù
Ora ci provo, facendo attenzione ce la posso fare.. dopotutto ho due lati in bocca e le palline non son poi così emormi.
Ma se apro la bocca poi cade questa?
Mi sa di si...
Su-giù-su-giù-su-giù
Mi sa che mi servono rinforzi... sono un duro ma qua rischio di farci una figuraccia... ragazzi aiutatemi voi, mi serve un'altra bocca per evitare che mi venga ladrata la seconda pallina...
Com faccio a far da solo?
Su-giù-su-giù-su-giù
UFFA!!!! Indreteggio per vedere se riesco a prender spazio...
Un balzo piccolo per prenderla e.... ODDIOODDIO... Mi cade!!!
Su-giù-su-giù-su-giù
UFFA!!!! L'umana continua l'incessante rimbalzo...
Ok!!! Ha vinto!!!
Mollo la pallina a terra ma la lascio vicinissima per addentarla appena cerca di prenderla!!!

Il Cioccolato, il giro in centro e...Snuff-Snuff-Snuff ... - Le avventure di Mr Puzzetta!


Snuff-Snuff-Snuff ...
L guida turistica ci sta portando in luoghi interessanti e ricchi di odori gradevoli, rischio di perdere l'umana per il gran tirare. Fortuna che la tengo salda al guinzaglio.
Snuff-Snuff-Snuff ...
Ci stiamo fermando in locali chiusi... cioè... qui di fianco c'è una pasticceria aperta da cui esce un misto di fraganze irresistibili e voi? Cosa fate? State fermi ad ammirare una saracinesca abbassata?
Ma siete normali? Cos'avrà di così particolare? E' storica ma non è aperta... a cosa serve un negozio storico se non si può assaggiare nulla? Se non si possono sentirne gli odori? Assaggiarne la cucina....
Il mio palato si gongola al solo pensiero di poter addentare l'artefice di questi esaltatori dell'olfatto.
Va beh... Il giro continua...
Continuamo a insistere con quelli storici senza considerare questi che, solo dal profumo, meritano un 10.
Io e l'umana rimaniamo sempre indietro, devo far spesso pipì per lasciare il segno trionfale del mio passaggio e lei si ferma spesso a scattare photo... chissà poi perché?
Ma poi... grazie al mio passo svelto e all'andatura fulminea, riesco sempre a raggiungere il capogruppo turistico trascinando l'umana con il guinzaglio, di tanto in tanto una turista mi riempie di coccole, i cani che incrocio mi prendono in simpatia, il mio stomaco è ancora vuoto ma .....
Non male come giretto!!!!

Le guide si allontanano e noi due ci troviamo immersi in un viale ricco di cioccolata...
Era ora!!!
Finalmente dopo tanto girare si può riempire il panciotto...
Almeno così credevo....
I banchi si susseguono ininterrotti....
L'odor della prelibatezza mi penetra l'olfatto...
L'idea di ingoiare il dolce prelibato mi secca la gola...
E lei?
Deve far pipì!!!!
In giro per le vie del centro da tre ore alla ricerca di un bagno per l'umana...
Lo cerca nei bar lei.... e io che penso di poter addentare il cibo sopra ai tavolini vicino all'ingresso...
Mi inganna sempre questa...
Ma quante storie hanno gli umani?
Questo no perché non ha il bagno, Questo no perché non ha il palo in cui legare il guinzaglio..
Questo no perché c'è troppa gente...
Questo no perché è un ristorante...
MA ALZA STA GAMBETTA!!!!
Come faccio io non va forse bene? Smettiamola di vagare senza sosta...
 Indeciso se seguire le dolcezze culinarie o quelle canine vago a zig-zag con l'umana che continua la sua ricerca, mi segue anche quando la folla si fa fitta e i piedi rischiano di pestarmi le zampette.
Nessuna dolcezza mi fa assaggiare, sostiene che fanno male al mio pancino, TZE... non son mica una donzella...
Così ci provo;
Panettera aperta ... tirata di guinzaglio;
Bar aperto ... tirata di guinzaglio;
Ristorante di Pesce ... tirata di guinzaglio;
Trattoria ... tirata di guinzaglio;
Niente... la bastarda continua a tirarmi fuori deludendo il mio olfatto sensibile, e io che volevo iniziare finalmente il giro turistico dei locali non storici...
Siamo però arrivati ai bagni pubblici e... cosa?
Qui non posso far pipì?
Da non crederci!!!!


HO VINTO AL GRATTA E VINCI!!!!!


Stamane entro in una tabaccheria per inviare un Fax, questi tre fogli mi hanno fatto attendere qualche minuto, il tempo per osservare i vari giocatori intenti nel loro infrenabile desiderio di vincita.
Vaste immagini colorate si susseguono di fronte ai miei occhi, la tabaccheria è minuscola ma le persone si susseguono riempiendo lo spazio in ogni suo perimetro....
Un'uomo attende a video l'estrazione con il biglietto in mano, uno ha vinto e corre a ritirare il suo minuscolo premio, i "gratta e vinci" vengono spogliati dalla pellicola da due anziani, solo una donna chiede un pacchetto di sigarette, tutti i presenti intenti a sperare in una fortunata vincita.
Il fax parte e, tirando fuori il portafoglio per pagare penso e dico: "Dammi anche un gratta e vinci, Da un'euro però, così se perdo perdo poco", "Quale vuole?" Mi chiede lui.... "E che ne so... non gioco mai!!!" Questo luogo mette la curiosità anche a chi non l'ha in mente...
Esco con il prezioso biglietto non grattato in tasca continuando ad osservare i giocatori più incalliti....
Poi mi soffermo ad osservarne la psicologia On line;
La Psicologia del giocatore.
Innanzitutto scopro, sul sito della Lottomatica che esistono almeno 50 Tipologie di gratta e vinci classiche, qui non sono presenti altre tipologie in commercio.
Ma chi è che spende 20€ per un pezzo di cartoncino?
Premesso che non sono contraria ai gratta e vinci ma sono contraria a chi si ostina a voler vincere per non guardare in faccia le realtà e i problemi della vita.
Chi non ha problemi economici?
Chi non sogna una vita al di fuori degli stenti?
Chi non andrebbe a vivere in un'isola tropicale lontano dalle preoccupazioni che la vita ti offre?
Ogni tanto male non fa, acquistarne uno per sentir vibrare la scintilla della speranza in corpo, il male lo fa chi pensa che la speranza nella scintilla debba durare quotidianamente, chi si sveglia con la frenesia di volerci provare (Che male non fa se lo scopo è in un'altro luogo), chi si gioca tutto pur di provare a vincere.
Il gioco d'azzardo è un problema quando da passatempo diventa dipendenza. E quando diventa dipendenza è una malattia, che però si può curare.

Penso che in commercio ce ne siano troppi, Perché 50? A questi devi poi aggiungere il lotto tre volte la settimana, le scommesse sportive e non so che altro... Perché non tornare al Lotto Una volta la settimana e dimezzare la tipologia di gratta e vinci? 25 Non sono sufficienti per provare a soddisfare la scintilla speranzosa?
Ma poi... alla fine non vi ho nemmeno detto quanto ho vinto....
Potrei tenervi ancora in sospeso....

giovedì 15 novembre 2018

Il Puzzetta Tour; Al supermercato - Le avventure di Mr Puzzetta!

Ma?
Cosa fa l'umana?
Dove mi mette?
Cos'è questa cosa con le ruote?
E il cartone su cui siedo perché c'è?
E' tutto scivoloso...
Entriamo in una dimora ricca di odori e colori...
La visita inizia ad essere interessante...
Un sacco di umani mi guardano divertiti e mi riempiono di carezze e di attenzioni ma noi... abbiamo fretta... dobbiamo uscire per togliere il mio pelo da questo luogo...
PISTA!!!!
Come su un'auto da corsa driblo  bancali e umani percorrendo la stretta corsia ed annusando l'aria che odora di focaccina appena sfornata...
Quanta sofferenza ... Non mi è nemmeno sfuggita una puzzetta!!!

Il Puzzetta Tour Halloween! - Le avventure di Mr Puzzetta!


Una marea di cuccioli di umano in arrivo, tutti con il viso pitturato in modo buffo e con tante curiose sacche.
Qualcuno mangia e lascia cadere qualcosa... Pare interessante... solo carta non commestibile... AspettaAspetta...
E quì cosa c'è?
Finalmente qualcosa di veramente interessante ... Croccante come un croccantino ma pieno di zucchero ... Ne cerco altri ma l'umana ha vietato al giovane benefattorew di allungarmi altre squisitezze...
Perché mai poi?
Se loro li mangiano perché io non posso gustare queste dolciosità?


«Lo zucchero ti fa male.» Dice questa...
Se fa così male perché voi lo mangiate?

Dopo poco un giro in centro per sgranchire le zampette; Ad un certo punto sento degli spari; "Mi hanno scoperto" penso tra me e me.... così subito mi allarmo; corro per avvicinarmi e distruggere il chiassoso nemico.
La rincorsa è vigorosa e l'umana fatica a starmi dietro. 
Nessun poliziotto, un'altro gruppo di ragazzi festeggia allegramente gli zuccherosi trofei, sembrano innoqui ma, in realtà, sono loro la causa degli spari.
Mi preparo ad attaccare..
All'improvviso uno sparo uditivamente più rumoroso...
RITIRATA!!!!!
Il nemico è più forte; corro a chiamare rinforzi.. non sto fuggendo... 
GIURO!!!
Tutto questo trambusto mi ha fatto digerire il dolcetto e....
PUZZETTA!!!






Il puzzetta tour negli uffici - Le avventure di Mr Puzzetta

I ciuffi d'erba interessanti si susseguono uno dopo l'altro senza alcuna possibilità di essere osservati, scrutati, annusati dal sottoscritto.


«Dopo»

Dice lei...
L'umana ha una gran fretta di arrivare ad un appuntamento, per questo motivo tutto il mio annusare si perde in attesa del ritorno, viaggiando senza sosta arriviamo in tempo in un ufficio buffo dove trovo giovani umane che mi riempiono di attenzioni e una ciotola d'acqua pronta per essere divorata.
Entriamo.
L'ufficio è quello del sindaco, i due umani si mettono a parlare e io un poco mi annoio, cosa faccio? Vorrei esplorarlo un poco questo luogo ma il guinzaglio mi tiene imprigionato alla sedia.
Poi... sarà l'emozione di essere di fronte al primo cittadino...
Sarà la camminata fatta in tutta fretta ...
Sarà la fame...
Sarà che mi sale un'emozione e....
PUZZETTA!!!




In Auto per un Puzzetta tour - Le Avventure di Mr Puzzetta.

Ma dove mi porta questa?
Il giro in auto sta diventando lungo e sto quasi per appisolarmi grazie a tutti questi dondolii...
Addormentarmi? Ci provo .. ma poi non riesco... l'umana continua a girare a destra e a sinistra facendomi perdere l'equilibrio in continuazione.
FERMATA!!!!
Tutto si è spento e....«TU CHI SEI?»



«TU SEI SUL MIO TERRITORIO E SE NON ESEGUI TUTTI I MIEI ORDINI VERRAI SBRANATO IN UN SOL BOCCONE BAU BAU BAU SONO DOLCE E BUONO MA CON GLI INTRUSI NON HO PIETA'»
«Dolce e buono un fico secco... io son piccolo ma mi difendo bene, sono il wanted più temuto nei pollami e tu mi fai un beffo... ti faccio vedere io adesso... ti spacco le ossa anche se le hai più grosse delle mie...»
«LA TUA UMANA CONTINUA A TRATTENERMI... SE LASCIA LA PRESA DEL COLLARE TI DISINTEGRO IN DUE MORSI»
«Mi vuol proteggere ma non sa che posso farcela benissimo da solo, son riuscito a cavarmela anche in situazioni peggiori... fatti avanti che ti faccio vedere chi è Mr puzzetta!!! Ops, l'umana è riuscita a chiudere lo sportello dell'auto facendo uscire il colosso»
 «NON FARTI PIU' VEDERE IN ZONA LURIDO DELINQUENTE, LA PROSSIMA VOLTA NON LA PASSERAI LISCIA!!!»
«Ora che le porte si son chiuse lo ammetto.... sono terrorizzato... e ... sto per... PUZZETTAPUZZETTAPUZZETTAPUZZETTAPUZZETTAPUZZETTAPUZZETTAPUZZETTA
PUZZETTAPUZZETTAPUZZETTAPUZZETTA»

WANTED - Mr Puzzetta in incognito!!!

Soprannome in incognito : Mr Puzzetta.

Segni particolari : Sfiati involontari....

Segni distintivi : Collare con le borchie.

Colore : Grigio a macchie sfumate di differenti tonalità.

$ : 5000000000000 Croccantini 

Eccomi giunto a casa di un'umana sconosciuta, cerco rifugio per dei piccoli delitti commessi: tre gatti e un paio di pollami son giunti nel mio stomaco ed ora rischio di finir rinchiuso in un canile!
La polizia mi sta addosso ed ora devo sopportare questa forzata convivenza, fortuna vuole che l'umana non è a conoscenza di nulla e di pelosi come il sottoscritto ne è pieno il mondo...

Ora cerchiamo di conoscerla un pò, sicuramente non sarà facile questa forzata convivenza....


Nonostante la dimora sembra sicura e lontana da incontri sgradevoli e pericolosi, cerco comunque di mimetizzarmi... il telo con cui copro ogni parte del mio corpo riesce a nascondermi ogni qual volta appare una sospetta pattuglia.
L'umana lo utilizza anche per asciugarmi il pelo, la pioggia incessante che c'è nei primi giorni del mio arrivo rischia di far trovare le mie tracce e far capire dove IO; grande e temuto ricercato, ho iniziato incessantemente di depositare tutti i miei sfiati di terrore (ogni tanto anche i più coraggiosi hanno timori).

giovedì 8 novembre 2018

La TortaPistocchi e altre prelibatezze al cioccolato.

 La via Emilia si è presentata come una ricca esibizione di cioccolato di ogni tipo. Alcuni banchi erano pressocché identici, le medesime esposizioni, i medesimi articoli, lo stesso prezzo al Kg...
Altri, invece, risaltavano per originalità e Gusto.Uno di questi esponeva una particolarità che ha attirato la mia attenzione;
Tortapistocchi
un cremoso cioccolatino tipicamente Fiorentino.
Un grande cioccolatino morbido e cremoso, prodotto artigianalmente, senza l’aggiunta di zucchero e senza utilizzare né uova, né burro, né farina… solo cioccolato fondente extra, cacao amaro in polvere e poca crema di latte, niente conservanti, niente additivi… L'ho assaggiato ed è squisito, si scioglie in bocca come l'ostia in chiesa.
Ho trovato varie ricette sul web ma sembrerebbe una ricetta segreta vincitrice di molti premi culinari.
Ne sono state create molte varianti ma riporto una ricetta che, pare, potrebbe avvicinarsi all'originale;
  • Cioccolato fondente 90%100 g
  • Cioccolato fondente 72%100 g
  • Cioccolato fondente 50%100 g
  • Panna fresca200 g
  • Cacao amaro15 g
Tagliate a pezzetti i tre tipi di cioccolato e versateli in un contenitore adatto per il bagno maria. Ponetelo su un tegame con dell'acqua e mettetelo sul fornello a fiamma media.
Fate sciogliere il cioccolato ed unite il cacao setacciato. Togliete dal fuoco e mescolate per qualche minuto.
Fate scaldare la panna fresca ed unite il cioccolato, mescolate con una frusta finché i due composti sono ben amalgamati tra loro.
Bagnate un foglio di carta forno, strizzatelo e asciugatelo bene, foderate una teglia da 18 centimetri e versate la crema. Fate raffreddare e  mettete a rassodare in frigorifero e cospargete di cacao amaro.
Togliete dal frigorifero la torta 15-20 minuti prima di servirla. 


 Le photo si susseguono per immortalare alcune esposizioni veramente eseguite a regola d'arte, l'impegno è stato sicuramente alto e l'interesse al cioccolato si è sicuramente acceso anche ai non amanti del prodotto.


 Nei pressi delle esposizioni ecco giungermi alla vista la "Fabbrica del cioccolato" luogo in cui illustrano i grandi e i più piccini a fondere il cacao per inserirlo nelle formine e ricavare dei cioccolatini di varie forme dopo aver trascorso un pò di tempo in freezer... Ma il cioccolato al freddo non altera in sapore del gusto?
Ma... io così sapevo, teoria confermata anche da un banconaio cioccolatoso del luogo... chissà!!!
Vicino alla fabbrica il luogo in cui si macinano le fave di cacao e assaggini di queste per gli spettatori presenti.
Le fave le ho sentite a Perugia; sono un'ottimo energizzante e hanno molte proprietà, purtroppo però sono molto amare e non piacciono a molti palati presenti che preferiscono la versione lavorata e trasformata in cioccolatino.






lunedì 5 novembre 2018

Turismo commerciale tra i viali.

Tour di negozi e attività divenuti storici negli anni, una sorta di turismo commerciale organizzato per pubblicizzare e risaltare quelle attività che rischiano di perdere clienti a causa del progresso e del culto del moderno.
Sicuramente le caratteristiche saracinesce rendono grazioso anche ciò che di grazioso non è, chi ama sapere che in un determinato locale ha mangiato il cotechino Enzo Ferrari, Re Leopoldo del Belgio (Da cui nacquero le Fettuccine di Oreste) Pavarotti e Rita levi Montalcini ha il diritto sacrosanto di pensare di sedersi dove essi hanno emesso i loro suoni da dopo pasto.
Ora non più ma un tempo era un riferimento per il Jet Set internazionale, ma cos'è?
Il termine jet set è stato coniato in ambito giornalistico negli anni cinquanta per descrivere un gruppo sociale internazionale costituito da persone appartenenti a classi sociali agiate, che organizzavano e partecipavano ad attività sociali di vario tipo in tutto il mondo (rapporti mondani, incontri d'affari, o simili), anche in località difficilmente raggiungibili da persone comuni.
Ora vanno da Bottura,   già da qui si può intuire perché il Cotechino e le Fettuccine hanno perduto il fascino nel corso della storia...
Indubbiamente è doveroso pensare che possano queste attività sopravvivere ancora nel tempo soprattutto dopo aver raggiunto le nozze d'oro con lo stato, occorrono infatti 50 anni di esercizio per poter dichiarare di possedere un'insegna storica.
Ma può questa variare nella gestione? Certo!!! Unico patto è che il prodotto tipico venga trapassato ad un'altro gestore che ne tiene vivo il nome.
Oreste non c'è più, come non ci sono più i suoi Cotechini tanto apprezzati dalla Guida che leggo ora essere Vegetariana (ma sicuramente un tempo non lo fù) e pare che il locale sia a rischio di completa chiusura.... chissà se qualcuno avrà voglia di occuparsene dopo la lettura di questo annuncio.
1598 Giusti

Duchi D'Este, Giocchino Rossini come clienti storici del Salsicciai e Lardaioli Giusti.
Locali molto apprezzati anche da Pavarotti il "Caffè dell'orologio" e una Caffetteria ora Tabaccheria di fronte al Duomo tutti frequentati nel periodo "Pre dieta" dell'artista (Anche per loro esiste la bilancia!!!)


Il mercato albinelli è il Mercato storico della città di Modena inaugurato il 28 ottobre 193,  rientra tra i
monumenti di interesse storico nazionale dell'Italia e fu ideato per
disincentivare il commercio ambulante dell'epoca.

 Da provare nelle vicinanze perché, a parere della guida, ha un'eccellente cucina casalinga e un'ottimo rapporto Qualità-Prezzo, la Trattoria Aldina.

 Il giro panoramico si è susseguito tra le saracinesce perlopiù abbassate, non c'è stato modo di vedere il desing interno, le caratteristiche personali e le foto decantate dei personaggi storici citati.

Il forno Pasticceria S. Giorgio ha rivestito un interno maggiormente più chick del logo impresso nel 1902 ed è impreziosito da un'arredamento moderno e solare e un nome che nulla c'entra con lo storico locale.

Cappellai, Tessiture e altri negozi hanno preso parte all'esposizione della Guida tra cui un noleggio costumi.
I costumi fanno parte di una collezione di più di 500 costumi che non sono completamente noleggiabili perché molti storici e utilizzati per lo storico carnevale della famiglia "Sandrone". Tra tutte l'attività che rimane nel puro lavoro di artigianato a differenza delle altre che soffrono del cambiamento epocale e inevitabile del progresso.


OLEOLITO; Al momento conosco solo quello alla Lavanda e Girasole.

oleolito Preparato farmaceutico che si ottiene sciogliendo una o più sostanze medicamentose in un olio grasso. Gli o. si preparano per soluzione o per digestione o per spostamento e si distinguono in semplici e composti, a seconda che contengano una o più sostanze medicamentose.
  Eccomi giunta al fatidico momento; dopo un mese e mezzo di fiori di lavanda in barattolo, finalmente giungo a preparare, per la seconda volta nella mia vita, il preparato con la ricetta inserita nel mio sito.
Ma l'olio di girasole serve solo a questo?
Nella ricerca sul web scopro che ha notevoli proprietà:

L’olio di girasole è una vera miniera di acidi grassi insaturi come l’acido linoleico e acido oleico, precursori degli acidi grassi Omega 6 e Omega 3. Inoltre è ricchissimo di vitamina E (supera l’olio di mandorle dolci e il burro di karité), l’antinvecchiamento per eccellenza. Il tocoferolo (vit. E), infatti, grazie alle sue proprietà antiossidanti, protegge i lipidi delle membrane cellulare dall’azione dei radicali liberi e rallenta il cosiddetto “foto-invecchiamento”.

                                                           Usi cosmetici dell’olio di girasole
L’olio di girasole, in virtù delle sue caratteristiche, è indicato per la pelle secca, screpolata e disidratata,
 ma in linea generale va bene per tutti i tipi di pelle. Inoltre è ideale per la cura dei capelli crespi e aridi.
Come altri oli vegetali è molto versatile e può essere impiegato in vari modi, come ad esempio:
Struccante viso e occhi:
Ne bastano poche gocce su un dischetto di ovatta inumidita per eliminare il trucco.
Va benissimo soprattutto sugli occhi, poiché è in grado di sciogliere anche il make up più resistente.
Maschera idratante per il viso:
In una ciotolina mettete 1 cucchiaio di miele liquido, qualche goccia di succo di limone e 1 cucchiaino di olio di girasole. Lasciate in posa per 15-20 minuti sul viso precedentemente deterso e sciacquate con acqua tiepida. Potete ripetere il trattamento 1 volta a settimana.
Base idratante:
Diluite in una noce di gel di aloe vera qualche goccia di olio di girasole, amalgamate tra le mani e applicate sul viso pulito e asciutto. Prima di truccarvi attendete qualche minuto, in modo che la base si asciughi per bene.
Maschera ristrutturante per i capelli:
inumidite i capelli e distribuite 2 cucchiai di olio di girasole sulle lunghezze e le punte.
Indossate una cuffietta trasparente e avvolgete con un asciugamano.
Lasciate agire per 20 minuti e poi lavate con lo shampoo che usate abitualmente.

Per questi motivi proverò a tenere un poco di oleolito da parte da provare ad utilizzare nei modi sopraindicati  e proverò a testare quelli alimentari ... chissà ... un giorno ... quando avrò voglia di perder del tempo in cucina....

venerdì 2 novembre 2018

Street Food all'Italiana!!!!


 Diciottesima esposizione dei cibi provenienti da tutta Italia. Purtroppo oggi la pioggia ha preso il sopravvento e i banchi non erano come le previsioni comunali supponevano o, per lo meno, questo è ciò che ho dedotto leggendo il sito.
Tra una goccia e l'altra percorro i pochi espositori coperti da un celofan protettivo e mi soffermo ad osservarne alcuni.
Purtroppo ormai questa è una celebrazione un poco scontata, i prezzi sono ovviamente più alti rispetto a un comune centro commerciale, la qualità è buona ma non sempre.
Si presuppone di trovare artigianato o prodotti non commerciali e, invece, ci troviamo di fronte (ovviamente non in tutti i casi e i casi esposti non fanno riferimento alle immagini inserite) ad articoli comunemente acquistabili in un qualsiasi centro commerciale a prezzo inferiore.
Insomma, occhio ai mercati perché si stanno trasformando in centri commerciali all'aperto con le sgradevoli conseguenze del caso.
Le piazze, invase da un lato da articoli artigianali del luogo e dall'altro da quelli provenienti da altre regioni d'Italia, offrono colore ed allegria nonostante siano isolate da clienti, spettatori e ulteriori interessanti attrattive.
Ma ora facciamo un pò di conti in tasca a questi commercianti che stanno pazientando dal mattino fino alla sera, dal giorno dei Morti fino a Domenica 4 Novembre; almeno dodici ore al giorno lontano da casa in cui devono allestire e disallestire il proprio banco mattina e sera.
Persone che hanno fatto Km e li fanno regolarmente per queste tipologie di evento rischiando di andare in perdita solo con l'emissione dello scontrino e il carburante utilizzato per spostarsi.
Sicuramente molte prelibatezze non sarebbero giunte a noi senza questo sacrificio, indubbiamente non avrei mai assaggiato il tartufo bianco, i confetti di liquerizia e quelli vaniglia e zenzero, Stavo per acquistare la focaccia Ligure ma mi son fermata al suono del prezzo al KG.


 I canederli o knödel nascono come piatto povero di tradizione contadina nella Germania del Sud (Baviera), in Italia sono molto consumati nelle nostre zone ma anche in Veneto e in Friuli, soprattutto nelle zone montane settentrionali, dove vengono detti anche chineghi o balotes (grandi palle).
Il termine tedesco per indicare questi grandi gnocchi è knödel, da “knot” che sta per “grumo”.
Nel castello di Hocheppan, vicino a Bolzano è custodito un ciclo di affreschi dipinto intorno all’anno 1180, in uno di questi una balia é rappresentata  in cucina e controlla la pentola nella quale cuociono 5 canederli.

Umana riprendimi la palla!!!!

E questa chi è?
Una tizia cicciottella, la stessa che è venuta a casa della mia padroncina pochi giorni fa.. e roa che lei non c'é questa sconosciuta cosa mai vorrà?
Perché è qui?
Non avrà per caso cattive intenzioni?
L'hanno avvisata che io sono un FEROCISSOMO cane da Guard.... OH!!!... Cos'hà in mano?
Una Pallina?
SIIIII!!! GIOCHIAMO!!!!
Ma che pretese ha?
Vuole che gli riporto la pallina? Me lo sta chiedendo in continuazione.. Sta provando a corrompermi in ogni modo, si è portata anche dei biscottini deliziosi, li tira fuori dalla tasca di tanto in tanto per vedere se mi avvicino a lei per mangiarli.
Ma cosa crede?
Il mio pancino è già pieno e ora ho occhi solo per la Palla....
Ora devo insegnarle a venire a riprenderla dopo che me l'ha lanciata, sarà difficile...
Gli umani sono così testardi!!!!

giovedì 1 novembre 2018

Sognosamente irreale.

In un bosco con la camionetta della polizia penitenziaria parcheggiata poco distante.
Un gruppo di persone sono impegnate nella ricerca di non so cosa, io mi ritrovo poco distante su un piccolo cunicolo, un monticello, una duna. Vicino a ciò che un tempo fu un sasso piano.
Qualcosa mi comunica che tutto è accaduto perché è stato lui a farlo innervosire. Per questo motivo è stato morso, poi l'odore del sangue ha fatto il resto...
Già dopo il primo morso non ha più sentito nulla, non ha più provato dolore, però vuole essere ritrovato, riconosciuto per poter abbandonare quel freddo luogo.