Diventa un mio compagno di Blog!!

sabato 17 novembre 2018

HO VINTO AL GRATTA E VINCI!!!!!


Stamane entro in una tabaccheria per inviare un Fax, questi tre fogli mi hanno fatto attendere qualche minuto, il tempo per osservare i vari giocatori intenti nel loro infrenabile desiderio di vincita.
Vaste immagini colorate si susseguono di fronte ai miei occhi, la tabaccheria è minuscola ma le persone si susseguono riempiendo lo spazio in ogni suo perimetro....
Un'uomo attende a video l'estrazione con il biglietto in mano, uno ha vinto e corre a ritirare il suo minuscolo premio, i "gratta e vinci" vengono spogliati dalla pellicola da due anziani, solo una donna chiede un pacchetto di sigarette, tutti i presenti intenti a sperare in una fortunata vincita.
Il fax parte e, tirando fuori il portafoglio per pagare penso e dico: "Dammi anche un gratta e vinci, Da un'euro però, così se perdo perdo poco", "Quale vuole?" Mi chiede lui.... "E che ne so... non gioco mai!!!" Questo luogo mette la curiosità anche a chi non l'ha in mente...
Esco con il prezioso biglietto non grattato in tasca continuando ad osservare i giocatori più incalliti....
Poi mi soffermo ad osservarne la psicologia On line;
La Psicologia del giocatore.
Innanzitutto scopro, sul sito della Lottomatica che esistono almeno 50 Tipologie di gratta e vinci classiche, qui non sono presenti altre tipologie in commercio.
Ma chi è che spende 20€ per un pezzo di cartoncino?
Premesso che non sono contraria ai gratta e vinci ma sono contraria a chi si ostina a voler vincere per non guardare in faccia le realtà e i problemi della vita.
Chi non ha problemi economici?
Chi non sogna una vita al di fuori degli stenti?
Chi non andrebbe a vivere in un'isola tropicale lontano dalle preoccupazioni che la vita ti offre?
Ogni tanto male non fa, acquistarne uno per sentir vibrare la scintilla della speranza in corpo, il male lo fa chi pensa che la speranza nella scintilla debba durare quotidianamente, chi si sveglia con la frenesia di volerci provare (Che male non fa se lo scopo è in un'altro luogo), chi si gioca tutto pur di provare a vincere.
Il gioco d'azzardo è un problema quando da passatempo diventa dipendenza. E quando diventa dipendenza è una malattia, che però si può curare.

Penso che in commercio ce ne siano troppi, Perché 50? A questi devi poi aggiungere il lotto tre volte la settimana, le scommesse sportive e non so che altro... Perché non tornare al Lotto Una volta la settimana e dimezzare la tipologia di gratta e vinci? 25 Non sono sufficienti per provare a soddisfare la scintilla speranzosa?
Ma poi... alla fine non vi ho nemmeno detto quanto ho vinto....
Potrei tenervi ancora in sospeso....

Nessun commento:

Posta un commento