mercoledì 19 giugno 2024

Inside Out 2 è uscito proprio per il giorno del mio compleanno (l'anteprima!!!)

Cos'accade se Gioia, Tristezza, Paura, Rabbia e Disgusto incontrano Ansia, Imbarazzo, Noia (Ennui), Invidia e Nostalgia? Compaiono improvvisamente in una notte nella Riley  ormai adolescente e nella fase iniziale della Pubertà. Il primo Inside Out (2015) vinse nel 2016 il Premio Oscar come miglior film d’animazione e fu campione d’incassi con oltre 850 milioni di dollari in tutto il mondo e dal finale si pregusta una terza serie che, come ho letto da qualche parte, pare potrebbe essere incentrata sulla pronasticazione... chissà.. vedremo! Ovviamente non potevo non vederlo in 3D che ha risaltato immagini e colori in modo divino ed estremamente realistico con il guadagno di un paio di occhiali portati a casa di cui mi chiedo già; "Ma si può vedere l'eclissi con questi?". Il succo della storia è che è meglio se le emozioni imparano a convivere con armonia altrimenti succede un gran caos nella nostra mente, da qualche parte ho letto che è stato ideato con l'aiuto di psicologi per interpretare realmente ciò che accade nella nostra mente, ovviamente in senso molto figurato, nell'affrontare determinate situazioni e per aiutare a comprendere  come, nel raggiungimento della nostra personalità, sia indispensabile imparare a conoscerle per comprendersi appieno. Secondo me anche questo vince un'Oscar... Soprattutto se lo osservano in 3D!!!!!

domenica 9 giugno 2024

E siam già giunti al primo step!!! Pappa time!!!

E siam già giunti al primo step, al primo traguardo di una giornata (o forse più) già trascorsa tra i banchi ad attender votanti, a cercar cognomi, a scriver codici. Quest'anno hanno anche offerto brioches e caffè che ha gratificato il suono della sveglia e le lunghe ore d'attesa. Ancora sol mezza giornata dunque? Giammai!!! Anche domani si torna ma i partecipanti son simpatici e questo ne gratifica l'attesa! #scrutatori a rapporto!!! Ma, ora, Pappa time!!!
 

giovedì 6 giugno 2024

Grr!!!

Quel grr sussurrato tra le pieghe di quei pensieri che riflettono l'animo. Quel grr che deve uscire per non soffocare, per non dar spazio a inutili frivolezze. Quel grr che, se soffocato, crea soffocamento. Un grr necessario, vitale, che esplode nei pori e rinvigorisce lo spirito. Un grr temerario, che ha sorpassato strati di inadeguatezza e nervosismo d'opposizione. Un grr che crea simpatia se osservato dalla corretta prospettiva. Quindi; Grr, Grr, Grr per tutto il sapore amaro che la verità scopre e scoppia tra le righe dei pensieri... Grr, grr e ancora grr solo per il libero motivo di dire Grr a te, a te e anche a te .. che vi piaccia o meno!!!

lunedì 3 giugno 2024

KINTSUKUROI

 Il Kintsukuroi è l'antica arte Giapponese del riparare le ceramiche frantumate. Quando un vaso si rompe i maestri ne raccolgono i frammenti e li saldano, riempiendo le crepe sottili di pasta d'oro e d'argento. Non nascondono le fratture ma le esaltano poiché considerano che un vaso riparato mostri quanto la fragilità quanto la forza nel resistere e in questo risiede la vera bellezza. 
Di libri di questa tipologia ne ho letti altri e, nel confronto, questo lo trovo più asciutto, privo dell'emotività necessaria per rispecchiare l'emotività dell'animo del lettore. A Chi ha un determinato blocco non serve solo dire "Si fa così" ... Qui ne descrive gli stati che una mente umana può avere durante un determinato avvenimento. Descrive che, ovviamente, non siamo tutti uguali e un medesimo avvenimento può essere vissuto nelle differenti emotività soggettive che ci compongono. 
Il valorizzare le ferite perché sono la più grande testimonianza della vostra forza, questa è la sintesi eclatante e più di spicco dell'intero libro che ritengo includa troppi punti in sole 246 pagine, punti che ho già analizzato in altri libri di coaching psicologico racchiusi in più libri differenti, questo mi sembra un po' superficiale ma, forse, per chi è alle prime letture, può essere comunque utile per dipingersi un quadro generale sull'argomento che comunque è importante. Curare l'anima è importante come curarsi una frattura e il nostro corpo ha una facoltà eccellente di auto guarigione per entrambi i livelli corpo/spirito.
Di seguito un appunto del libro;
Non diamo abbastanza importanza alle decisioni che non prendiamo. Crediamo di poter attendere quando, in realtà, stiamo solo ritardando l'inevitabile e, cosa peggiore, stiamo rendendo ancora più complessa la nostra scelta. Non dimenticate che le decisioni che non prendiamo fanno male.

venerdì 31 maggio 2024

Le Bugie Che Cantiamo Alle Onde - Sarah Underwood

Le dodici giovani ancelle di Penelope disfacevano il Sudario di notte con il favore delle tenebre in aiuto alla loro regina Penelope. Al ritorno di Omero però, non venne sopportato che tali uomini avessero vissuto nel suo palazzo quindi trucidò innescando la furia di Poseidone e dando vita alla sua maledizione.
Leto è una delle prescelte, ricevuto il marchio in gola viene trovata, catturata e rinchiusa nella cella in attesa dell'equinozio che la ucciderà offrendola, assieme alle altre undici, al dio del mare per placarlo dalle sue ire. Lei tenta di fuggire ma il destino le è segnato e, appesa col cappio al collo sulla riva, osserva con aria scrutatrice il principe futuro Re che disapprova tale usanza ma ne è costretto ad assistervi. Melanto raccoglie i corpi come da secoli sull'isola di Pantoù in cui le correnti ne trasporta i corpi delle giovani ragazze e provvede alla loro sepoltura. Leto è l'ultima delle dodici profezie date a Melanto da Poseidone per poter sconfiggere la maledizione, 300 anni di attesa, undici futuri Re già trucidati dalle precedenti, la dodicesima la figlia dell'Oracolo reale che ne ha predetto la liberazione. 
Partono così dall'isola e Leto prende il posto di Adrasteia, la promessa sposa del principe di Itaca la cui nave viene assalita dai pirati. Melanto e Leto la salvano grazie anche ai poteri che hanno acquisito essendo esse eterne ma mortali. La futura regina non ha assolutamente voglia né di conoscere il Principe e né tantomeno di sposarlo quindi baratta volentieri la sua liberà in cambio dei gioielli e vesti necessarie a far si che possano essere credibili come principessa di Atene e la sua Ancella. Mathias, il futuro Re è frustrato dalla scomparsa di sua Sorella Selene che ha lasciato tracce su pergamene che lui fatica ad interpretare. Se non fosse lei morta lui sarebbe libero dall'impiccio di essere il futuro Re e potrebbe fare altro anziché dover assistere ogni anno al consueto rito di cui ne ha delegato l'ufficiale Alexios per l'esecuzione. 
L'inganno è tratto e il principe inizia il suo corteggiamento e, pian piano, fa breccia nel cuore di Leto combattuto tra lui e la sua Melanto, la confusione la trae d'inganno più volte facendola vacillare e perdere l'obbiettivo primario della loro permanenza al castello; Uccidere il futuro Re, l'ultimo della maledizione e salvare future generazioni di giovani donne destinate a morte certa nonché vendicare i 300 anni di una dozzina di ragazze uccise ogni dodici mesi senza che queste ne abbiano alcuna colpa. 
 Trovano delle prove, trovano indizi in una biblioteca chiusa dalla regina per timore di questa, Leto vede dove la madre ha vissuto, e ne scopre l'uccisione da parte della regina. Questa aveva paura della premonizione fatta, l'aveva trovata accanto al letto del figlio con un coltello in mano incapace di uccidere un bambino. Grazie agli indizi lasciati da Ofelia, l'oracolo, riescono a far intuire supposizioni a Mathias ma il tempo sta per finire e lui deve morire il giorno dell'esecuzione di altre anime innocenti e, grazie al fatto che lui è il primo a voler sciogliere questa tradizione inumana, accetta di bere un narcotico e si lascia cullare dalle onde. Anche Melanto si dissolve dopo che l'atto è compiuto e loro son ritornate mortali, d'altronde ha più di trecento anni essendo lei un'ancella di Penelope.
 

sabato 25 maggio 2024

Tra i pensieri dell' umana !!!

Ho l'umana pensierosa, come se un accadere sta per giungere. Svuotata di pensieri e di illusioni, ascolta tuoni e osserva notizie dopo il lungo giretto in centro ad acquistar l'ormai terminato lava P. (Che non si può scrivere il resto della parola sul web). Osservando la candela che volteggia leggera, odorando l'odor di incenso da poco acceso, contemplando le nubi e riflettendo sull'assenza. Questo vuoto di cose che la costringe a non pensare, questo vuoto di problematiche con cui fatica a socializzare, questo vuoto che ora può riempire d'altro nel momento in cui la scintilla di pensiero ne accenderà l'animo. 

Ma, intanto, ciooocia con il #doglover 💕 #dogsitterlife
 

mercoledì 22 maggio 2024

Sonnecchiando in poltroncina

 

E, dalla postazione di lavoro, ecco ad osservarla mentre sonnecchia, mentre gioca con il pupazzotto, mentre osserva i passanti attraverso la porta finestra aperta. 

Anche il giro ha già imparato; è lei che mi guida direttamente verso il parco suo prediletto, sa già il percorso e se provo a modificarlo lei si impunta imperterrita e, con aria scodinzolosa, rimane girata nella direzione del suo luogo assai gradito. Come negarle il gusto della caccia ai piccioni??? Sia mai!!! #doglover #dogsitterlife

domenica 19 maggio 2024

Lavori in corso !!!

Quatto quatto si avvicina, con estrema attenzione quasi come a sussurrare:"posso???". "Vai di là", gli intima l'umana mentre continua a passar acqua insaponata sul pavimento ma lui? Imperterrito torna sui suoi passi per osservar i lavori come fanno i Vecchi ai cantieri. Anche mentre insapona i sanitari lui si avvicina e si mette in posa per ottener il grattino sulla chiappa. "Ma poi torno a riempir di peli il bagno?" Si chiede lui... Tranquillo oggi l'umana si deve depilare!!!

#dogsitter #dogsitterlife #doglover

venerdì 17 maggio 2024

Lo scenico dall'oculista!!!

Si doveva schiarire la vista codesta umana e, cosa fa? Mi porta con sé nel lungo in cui le hanno consegnato i suoi nuovi occhiali; osa caricarmi in macchina con i vecchi, quelli in cui la vista ha perduto come una talpa al centro della terra. E poi? Osa ricaricarmi in auto con i nuovi... Per fortuna che il tizio si è raccomandato di andar piano perché potrebbero darle fastidio nelle prime ore, e infatti un giretto prima di partire me lo ha anche fatto fare..ma? Poi la spavalda afferma che le son perfetti e, al ritorno, ha iniziato anche a cantare.. ma cosa stridoli??? Almeno guarda la strada. Già mi chiama scenico, vorrei vedere lei al mio posto!!!! #dog #dogslover #dogsitter #dogsitterlife

giovedì 16 maggio 2024

50 e non sentirli...

... E ti accorgi di diventare vecchia quando, arrivata alle 50 donazioni, oltre alla medaglietta dell'avvento cinquantesimo festeggiato, ti dicono:"ma non hai ritirato gli arretrati!". Caspita!!! E eccomi a pensar sul luogo più idoneo in cui sfoggiarle. La ragazza mi consiglia in un bracciale... Ma non porto braccialetti... Mumble Mumble... Devo spremere le meningi per arrivar alla più idonea sistemazione per questo glorioso bottino oggi ritirato!
 

mercoledì 15 maggio 2024

ATTENZIONE!!! Pericolo di Zampettate umidicce!!!

Ma cosa ti lamenti di una zampatina leggera leggera data perché tu mi hai detto "ma ciaaaooo"... Ma tu guarda... Che gente!!! È pure sparita con una strofinata lasciando, invece, ben visibile la macchiolina bianca su manto nero!! Se ti devi lamentare vestiti almeno elegante!!! Il tizio vestito di blu, invece, secondo me non avrebbe obbiettato... Chissà... Mi ha solo salutato dopo che abbiamo attraversato assieme sulle strisce pedonali. Lui c'ha fatto strada dopo aver fatto segno "quieto quieto" alla car!!! L'umana ora dice che ci prova ... Chissà se le funzionerà... Me lo racconterà al mio futuro forse ritorno! #doglover #dogsitter #dogsitterlife

martedì 14 maggio 2024

8374 Passi... E manca l'ultima pipì ✌️

... Sta, in questo momento, cercando di ladrarmi la poltroncina la pelosa... Non si accontenta degli 8374 passi (e manca ancora l'ultima pipì) espressi oggi... Ha cercato di corrompermi a suon di bacini spiattaccati in viso a distanza di attimi in cui rifletteva su suoni esterni. Ed eccoci, ora, entrambe sulla poltroncina dopo che questa ha emesso un "crick" sospetto.. si è presa spazio come fa il lievito mentre lievita. E cosa c'entra ora il lievito??? Come cosa c'entra? L'umana ha voglia di focaccia... Me l'ha sussurrato mentre percorrevamo il viale del fornaio!!!

domenica 12 maggio 2024

Questione di Toni!!!

 

Purtroppo son così, esseri bisognosi di esprimere il proprio ego senza ascolto, esseri che dell'argomento non cercano l'opinione, non ricercano il proprio errore ma, l'altro, è sempre stronzo... a prescindere. E non ci sono parole che possano, non dico convincerli, ma anche solo farli ragionare su un possibile sbaglio, su una possibile ragione. Che è possibile e non certa, ma a questo loro non ci arrivano, alcuni ci arrivavano ma hanno imparato l'arte del "Chissenefrega io penso al mio orticello" e questo ne è il risultato! Divenire modellati a piacimento del prossimo che non diviene più un piacimento perché quel prossimo, ottenuto il suo scopo, se la defila lasciando così il carattere... d'altronde c'è arrivato lui/lei ad essere così... non è mica colpa sua, sono le avversità. Forse bisognerebbe insegnare a scuola l'arte di essere se stessi anche se l'amico ci lascia, abbiamo un'interesse da raggiungere o vogliano arrivare a un determinato traguardo. E' dunque il Tono o il Modo da mutare? Io penso al secondo senza dimenticare che ognuno è unico per il tono e il Modo che utilizza! Ti plasmi per piacere, per compiacere, per ottenere ma perdendo te stesso/a perdi il più grande dei valori.

Buongiornissimo!!!!⭐

 

... E mi svegliano sempre così; l'umana che mi mette addosso la pelosetta e poi mi accarezza gridando "sveglia!!! Buongiorno!!!"..che poi, gridando... È che son sordo ma il suo vociare è proprio nei pressi del mio orecchio!!! #dogsitterlife #doglover #dogsitter #photooftheday

domenica 5 maggio 2024

Mantova; Il Castello ma non solo...

Giungo a Mantova con il Regionale non veloce ma, nonostante questo, il viaggio è durato poco più di Un'oretta. Il puntino Blu del navigatore mi indica il percorso per raggiungere i vari luoghi già descritti nel precedente post e mi soffermo ad osservarli gustandomi l'attesa che mi riporta alle gite ormai perdute di un tempo, gite in solitaria ma con quel sapore di scoperta che affiora l'animo e rinvigorisce lo spirito.
Il tempo mi è d'aiuto nonostante Google mi avesse comunicato pioggia e nubi inesistenti e i verdi prati che costeggiano il Castello mi hanno ospitato per il pranzo in compagnia di una comitiva straniera in attesa o della loro guida o del Pullman di rientro (ma quest'ultimo mi sembra strano considerando l'orario non tardo). L'istinto di mettermi in coda con loro per l'assaggio gratuito alla vicina panetteria è stato assai forte.... ma ho resistito e il secondo assaggio me lo son comunque acquistata dopo averli tutti degnamente driblati!!! E ora? Dopo aver visitato; Il teatro di Bibiena, La torre dell'Orologio, le varie piazze e viali cosa fare nell'attesa dell'orario per la visita al Castello? Ovviamente il Museo Archologico Nazionale, La Casa del Buffone del Rigoletto e il percorso al Ponte di San Giorgio non potevano mancare.

Ma poi ecco giunta l'ora; le 18:00 ... cioè... mi metto in coda alle 17:30 all'ingresso del Castello e la Ricciolina mi dice; "No questo non vale", "Come non vale?" ripeto con la faccia paonazza dopo il lungo camminare... "Deve passare in biglietteria perché serve il codice da scansionare" ... "ma... Scusi... questo è il codice (e gle lo indico) non lo può digitare?"... "Assolutamente no" mi dice lei... Ed è così che scocciata da questo o eccessivo eccesso di zelo oppure incompetenza dell'organizzazione torno a percorrere il tragitto verso la biglietteria. Biglietteria in cui sono passata di fronte almeno dieci volte e biglietteria in cui ho chiesto a una biondina informazioni e questa non mi ha praticamente considerato.... Anzi... Dopo averle espresso il mio quesito ecco che lei si allontana pian piano, senza rispondere, mi passa dietro (mi volevi driblare???) e ferma una coppia per chiedere loro se vogliono acquistare la guida poi, senza nemmeno ascoltare la loro risposta mi guarda e mi chiede;"Dica".... "Ma gle l'ho già chiesto..." le rispondo e vado via!!! Indubbiamente se mi avesse detto che era necessario stampare il biglietto fisico lo avrei fatto al momento.... Bah!!!

Arrivo con in mano il biglietto, ora 17:50 e mi metto in fila nell'errato posto in cui non è compresa la Stanza degli sposi. "No deve andare di là" "ok"... e vado di là... Passo l'ormai mitico codice e? Rosso!!! "Perché è rosso????" ... Dovrò attendere almeno fino alle 17:55 per entrare... mi siedo in siesta!!!
Scatta il secondo ed eccomi percorrere il primitivo tracciato con cinque minuti d'anticipo e dopo aver scaricato la stanchezza sull'antico muretto... che dire? Bello come ogni Castello. Nonostante la prima domenica del mese è compreso tra gli edifici storici visitabili gratuitamente è comunque necessario prenotarsi sul sito e pagare un Euro per mantenere il posto d'ingresso. Personalmente ho chiamato a inizio settimana e già tutto era prenotato, era libero solamente l'orario delle 18:00. Ed è per questo motivo che ho poi dovuto attendere fino alle 21:29 per poter prendere il regionale non veloce per il mio percorso a ritroso verso casa.

IL CASTELLO DI SAN GIORGIO

E' spoglio, senza mobilio se non un Letto a Baldacchino, qualche specchio, alcuni Tavoli e qualche Sedia Antica. Per il resto solo quadri alle pareti, l'Esposizione di Stampe di un certo Giovan Battista e l'esposizione di Animali imbalsamati con reperti Corallini affascinanti. Solo tre teche per l'esposizione di Armature ma tantissimi dipinti alle pareti e soffitti spettacolari. Anche io voglio un soffitto così a casa mia.... Ora mi dipingo la Via Lattea in camera da letto... il letto a baldacchino però no... non mi piace!!


E palazzo Ducale? E' compreso, così mi è stato riferito, nel percorso di visita al Castello; il segmento è unico, unito con ingresso al Castello e uscita al Palazzo ma questo non è spiegato benissimo nei siti. Il biglietto mio comprendeva; Camera degli sposi, corte Vecchia e Museo Archeologico, "e la corte nuova? Sarà Palazzo Ducale" Penso io, ma non sembra che sia così, mi ritrovo ad osservare tutta la parte a sinistra dell'uscita non visitata pensando: "Chissà..."