Diventa un mio compagno di Blog!!

Translate

Cerca nel blog

domenica 10 novembre 2019

Simboli o frasi? Quali son più importanti per imparare la storia Fascista?


Nel Luglio del 2017 eccomi a visitar l'antica dimora di Mussolini, qui potete leggere il racconto della Villa.
Perché scrivo questo post? Perché ultimamente si stanno verificando episodi di attualità inerenti a questo soggetto.
Le scritte sui muri mi son piaciute tutte, come quella che riporto nella Photo a lato, indubbiamente son d'accordo che alcune regole son giuste da imporre perché dev'esser rispettato il diritto ad aver diritto nonché il dovere del fare ciò che si può fare.
La vita del protagonista di questo post è tra le più criticate e condannate perché la Persecuzione verso gli Ebrei  è stata indubbiamente pesante e traditoria.
Ma perché vi tatuate svastiche in suo onore? Che simbolo mai è diventato? Non siete uguali a lui solo per una sciocchezza dipinta in corpo, i valori primordiali erano molto più alti di un simile disegno.
Sono i valori che tengono alto le virtù di un individuo, ciò a cui crede, ciò che persevera e l'impegno e la perseveranza che impiega per conquistarsi il sogno.
E non un disegno tinto sul corpo o una parola detta in modo uguale o simile a come viene pronunciata in origine.
Tutta questa pubblicità dettata dall'orgoglio ha solo indebolito l'essere umano e lo ha portato schiavo di vanità e giudizi senza dar lui modo di concepire la conoscenza dell'essere e la verità dell'individuo e del rispetto.

    

    

Ma cosa vorrà mai dire Entusia?

Entusia-Gianfranco Caldarelli-Dipinto
Già... cosa vorrà mai dire? Son due ore che cerco sul web il possibile significato e, oltre al nome del quadro che l'artista Caldarelli ha esposto nel suo sito, ho trovato anche;
E altri articoli tutti stranieri ma non l'estetica protagonista di questo post!
L'estetica utilizza anche la ceretta Brasiliana, sul foglietto pieghevole è indicato che ha una durata maggiore rispetto alle cere tradizionali in quanto consente di catturare il pelo in profondità e pare sia efficace fino a sei settimane...
Chissà se il mio odioso, perfido, bastardo ciuffetto di peli resisterà anche a questo tipo di ceretta... è sopravvissuto alla prova Groupon dell'epilazione laser definitiva... è un cespuglio tosto il mio!!!!

Due anni che utilizzo la Coppetta Mestruale, sensazioni e problematiche riscontrate.

Ecco a lato in figura il problema che ho riscontrato i primi mesi di utilizzo della coppetta, se la spingi troppo in alto perde perché il liquido non riempie il contenitore ma scende dai lati.
Quando l'ho imparato nulla è più accaduto perché ora so che deve rimanere più bassa rispetto alla cervice.
Il mese scorso, invece, un altro problema dettato dalla distrazione. Dopo aver defecato, solitamente, cambio la coppetta, lavo la zona della vagina, inserisco nuovamente la coppetta, poi lavo dietro.
Probabilmente ho inavvertitamente sbagliato qualcosa e mi son ritrovata, dopo pochissime ore, a sentir un prurito simile alla candida.
L'igiene è fondamentale per evitare qualsiasi malattia o trasmissione di essa e, considerando che la zona intima è delicata, meglio sempre prender le giuste precauzioni.
A distanza di due anni o forse più posso affermare che, si, la coppetta Mestruale è veramente Pratica, Economica ed ecologica, qui il mio precedente post.
Questo è il sito in cui ho trovato maggiori informazioni ai tempi in cui ho acquistato la mia!

Anche alcuni gruppi facebook mi sono stati utili ma solo per leggere informazioni che, in realtà, a me non servono perché utilizzo solo il pentolino per bollirla in cui aggiungo un poco d'aceto e bicarbonato.
Esistono però altri modi come il microonde (con apposito contenitore) o lo sterilizzatore ideato utilizzando quello che serve per i ciucci dei bambini (chissà se ne esiste uno dedicato alla coppetta) pare, però, che quest'ultimo non sia così igienico perché sterilizza ma non disinfetta.
Anche questo Blog dedicato alla Coppetta fornisce informazioni molto utili.

Genetlìaco, chi di voi sa cos'è?

Il compleanno, talvolta genetlìaco, è il giorno dell'anno in cui è nata una persona.
Non c'è dunque differenza... si può tranquillamente augurare "Buon Genetlìaco a te" Modificando la canzoncina nel momento in cui la torta vien portata al festeggiato per spegner con un fiato le candeline accese.
Ma lo sapete che..... ;
L'usanza di celebrare la propria data di nascita ha origine da antiche usanze pagane, che, per l'occasione, erano soliti fare gli auguri al festeggiato nell'intento di proteggerlo dalle forze del male e di auspicare per lui salute e sicurezza per l'ulteriore anno che stava per iniziare.
L'oroscopo è stato creato grazie ai Greci e ai Mesopotami (chissà se si chiamano così gli abitanti della Mesopotamia) che hanno iniziato a registrare le date per iniziare a dar vita ai pronostici.
Nel calendario romano si festeggiava il dies natalis (giorno di nascita) degli imperatori, nonché di particolari eventi importanti, come il Natalis Romae (il 21 aprile a commemorare la fondazione dell'Urbe), ed anche delle divinità; tra questi ultimi era particolarmente significativa la festa del Dies Natalis Solis Invicti, dedicata alla nascita del Sole.
I cristiani, gli Ebrei come ora i mussulmani, non festeggiavano il compleanno sempre perché è una festa Pagana. Ma chi erano i Pagani? I civili, i campagnoli, coloro che non erano militari e non Cristiani.
In sostanza, nel passato, venivano festeggiati i compleanni di Faraoni, divinità e non era una festa per il comune popolo, e la tradizione della torta e delle candeline? Com'è nata?
Ovviamente ai personaggi un tempo festeggiati venivano portati doni, omaggi e dolcetti (Già Gesù a Natale ha oro e Mirra ma dorme in una capanna scaldato da un Mulo) ma le candeline? Come son nate?
La pratica comune di soffiare sulle candeline il giorno del compleanno, ebbe inizio probabilmente all'epoca dei Greci, poiché era abitudine offrire dolci alla dea Artemide decorati appunto da candele. Non è possibile tra l'altro stabilirne con precisione le origini, ma in epoche remote l'usanza di soffiare le candeline al termine dei festeggiamenti, aveva il solo scopo di allontanare dal festeggiato eventuali spiriti maligni, poiché si credeva che il fumo causato dallo spegnimento, allontanasse la presenza degli stessi durante la sua ascensione. Alcuni ritenevano inoltre che il fumo sprigionato dalla fiamma potesse trasportare i desideri fino al cielo.
Dunque alcune origini risalgono a prima che le religioni nascessero, nel momento in cui si credeva ancora che il sole era un Dio da rispettare perché Ci dava vita, nel momento in cui la terra era considerata madre e rispettata per questo e dove la pioggia non provocava disastri ma ne lodavano l'arrivo perché li allontanava dalla siccità.
Se torniamo agli Dei io mi autoproclamo Pollon!!!

Su amazon a 65 Euro??? Quasi quasi prendo già quella di scorta!!!

        
E' già da un po di settimane che ho la mia borsa zainetto appena presa con i Punti, perché mai non l'ho ancora usata?
Perché è a sacco e le mie due borracce che porto in borsa non starebbero dritte per evitare fuoriuscite indesiderate, l'economica cinese, invece, è rigida e a valigetta e le borracce non subiscono scossoni.
Oggi però la provo con solo quella dell'acqua che è indubbiamente la più sicura.
Intanto scopro sul web un pò di informazioni;
Sulla piattaforma Amazon la bella borsa a zainetto costa ben  € 65,00... meglio 40 punti più 15 Euro ...
Direttamente dal sito della famosa marca Smemoranda;

  • Le bottiglie in PET, grazie a macchinari di ultima generazione, vengono polimerizzate e poi trasformate in filato, utile a produrre tessuti dalla mano naturale: leggeri e resistenti, perfetti per costruire borse e zaini.
  • Il poliestere ottenuto dal riciclo delle bottiglie in PET è utilizzato per il tessuto esterno e la fodera di tutti i prodotti della collezione S bag.
 Sul link del loro sito scopro che è già esistente un completo catalogo con altri design dai colori un po autunnali e che c'è la possibilità di conoscere i negozi che le vendono nelle varie zone d'Italia.
Che dire?
Mi auguro che questi filati diventino presto di moda!!!!

giovedì 7 novembre 2019

Commenti sul bambino abbandonato in Ospedale a Torino.

Ieri apprendo di Giovannino, uno sfortunato bambino nato tramite una fecondazione Eterologa e poi abbandonato perché affetto a ittiosi di Arlecchino (se cercate il termine su google immagini vi troverete di fronte a visi squamosi altamente impressionanti).
E qui mi chiedo: Ma in ecografia non si vedeva? Se si vedeva perché non gli hanno detto nulla? Non ci saranno per caso stati sempre i soliti medici obbiettori a decidere per altri in base a un loro credo mentale?
Se è così bisognerebbe radiarli al suolo... Ma come ti puoi permettere tu, medico, di decidere come dev'essere la mia vita? Di cosa o non cosa posso fare o non far nascere solo perché tu decidi di aggregarti alla setta religiosa?
Cos'è il tuo? Uno stupido e idiota esperimento?
Pensi di essere un Dio che decide se deve o non deve accader qualcosa?
E se questo non è stato visto in pancia i genitori... ma cosa fate?
Attaccarsi a una così lunga agonia per poi abbandonarlo nel momento in cui lo vedere ricoperto di squame? Vi siete impossessati di materiale biologico di altri o di un'altra persona, avete provato più volte ad ottenere il vostro bene tanto desiderato e poi? Lo lasciate a destino incerto? E' amore questo?
Chissà se avete pagato per farlo o se avete utilizzato le convenzioni del servizio sanitario nazionale. Nel primo caso non è proprio reale l'informazione che lo avete abbandonato per mancanza di denaro per le cure. Nel secondo caso avete fatto pagare anche a me, tramite i contributi che io verso, un vostro capriccio e ora mi state facendo pagare ciò che più non volete...
Egoismo puro... l'opposto della parola Amore.
Povero Giovannino, sicuramente ora coccolato dalle infermiere ma quando saprà? Come sarà la sua reazione? Già dalla nascita non accettato da chi lo ha cercato con tanto sperimentato medico, accudito per quattro mesi o forse più in ospedale e poi? Se sarà adottato e amato può ricevere, forse, il suo giusto compenso emotivo, ma se va in una struttura apposita?
Che triste destino...

martedì 5 novembre 2019

ArcelorMittal Italia | Filtri Meros per Taranto? Povera Ilva Malgestita!!!



Cioè ...
Io non capisco..
Se il Signor Mittal ha pubblicato questo video sul sito del suo centro di sviluppo e di ricerca, se ai dipendenti dell' Ex Ilva ha comunicato;
“sarà necessario attuare un piano di ordinata sospensione di tutte le attività produttive a cominciare dall’area a caldo dello stabilimento di Taranto, che è la più esposta ai rischi derivanti dall’assenza di protezioni legali”. Coinvolti tutti i reparti e le aree operative che “saranno progressivamente sospese, tenendo presente che l’obiettivo di queste azioni è di mantenere tutti gli impianti in efficienza e pronti per un loro riavvio produttivo” Com'è scritto in questo articolo... Perché ora quelli del governo lo "Snobbano?"
Chi è Arcelor Mittal?

Si tratta di una multinazionale indiana che nel giugno 2017 aveva vinto una gara pubblica che gli consentì di sottoscrivere un accordo con l’allora ministro Calenda per assumere il controllo parziale dell’acciaieria.Sono circa 14mila i dipendenti di Ilva, che rischierebbero il lavoro se l’Ilva venisse chiusa, come paventato svariate volte negli anni scorsi. E migliaia quelli che lavorano nell’indotto dell’Ilva, che conta decine di aziende. Bisogna però tener a mente che in sette anni sono morte 11.550 persone a causa delle emissioni, in particolare per cause cardiovascolari e respiratorie.
Non è quindi un bene chiudere per il tempo che occorre gli spazi che creano danno per evitare che il numero di morti superi quello dei dipendenti?A quanto si legge nell'articolo a Di Maio codesto Indiano non garba, chissà per quale motivo?
Che c'entri lo scudo Legale?