Diventa un mio compagno di Blog!!

domenica 19 maggio 2019

מודיעין עילית- Modi'in

Differente da Modi'in-Maccabim-Re'ut, questo quartiere non è riconosciuto dall'Unione europea come in Israele, poiché si trova in quello che l'armistizio di Rodi lasciò come terra di nessuno. 
Questa Modi'in è invece una nuova cittadina di cui ne ho da poco scoperto l'esistenza, a voi il racconto.










In giro nella City di Modi'in accompagnata da abitanti del luogo, progettata nel 1991 ha iniziato ad avere i suoi primissimi abitanti nel 1996, ricca di quartieri con tutte le abitazioni nel medesimo stile e rivestite dalla "Pietra di Gerusalemme". Lavorata e trasformata in modi differenti (sul web apprendo la sua importazione nella regione Pugliese) in questo contesto è presente solo per ciò che riguarda l'estetica esterna degli edifici.
Una città completamente differente dalle altre, sicuramente non è ricca di un variopinto di colori ma è certamente caratterizzata da una staticità architettonica che la comtraddistingue rendendola unica nel suo genere.
Cosa dire di questa City apparentemente tranquilla e non ricca di contrasti culturali? Il richiamo mentale alla quiete è il primo effetto balzato nella mia psiche, divertenti sono le statue che vengono raffigurate per le strade e le aiuole; funghetti come seggiola momentanea, sculture di animali ad altezza naturale ed un parco artificiale che ospita animali e sculture di brontosauro.
Il tondeggiante edificio che si può notare nell'immagine è il principale simbolo di questa City, ancora ad oggi in continua costruzione perché non completamente collegata a Gerusalemme se non tramite i bus. Il 59 è quello che percorre l'intera cittadina, il 113 parte da Gerusalemme per raggiungere questa periferia ma non ricordo l'esatto numero per la direzione opposta. Ancora nessun treno collega queste due città, il più veloce mezzo è però esistente e funzinale per e da Tel Aviv... sarà a breve in costruzione?
In bus il tragitto è pressoché di 1 ora e 45 minuti per una sola direzione, il treno giunge a Tel Aviv in circa 40 minuti, un notevole risparmio di tempo considerando il traffico presente sulle loro tangenziali.
Non hanno molte autostrade, solo due o forse tre... il casello non esiste, tutto è automatico tramite un rilevatore di targa posto ad ogni uscita e il limite di velocità può essere di 50 in autostrada e 130 in tangenziale, dipende dal tragitto che si sta percorrendo.
Una figata?
Non si pagano i quotidiani e vengono distibuiti nella cassetta delle lettere direttamente a casa, puoi trovarli all'ingresso dei negozi ed esistono pochissime edicole ma tantissimi centri commerciali immensi.
Come si pagano gli stipendi i giornalisti? Perché tutti questi centri commerciali? Non sono esagerati?
Non sono a conoscenza della fonte di reddito dei giornalisti ma i grossi centri esistono per il loro clima, durante il mio soggiorno i gradi° hanno raggiunto il numero 41, "E non è ancora nulla" mi sento rispondere da un'abitante del posto...
Senza contare che esiste la stagione in cui piove in continuazione, e anche in quel periodo si ritrovano chiusi in qualche luogo...
Posso affermare di essere andata nel periodo più favorevole come condizione meteo.. un periodo di transito tra le due stagioni maggiormente pesanti per chi percorre quei viali.

sabato 18 maggio 2019

PerChiHaPauraDiVolare, dopotutto è come andare in autobus!!!

Il pilota ha messo il turbo dopo aver ritardato la partenza di ben trenta minuti, è così giunto a destinazione con soli 15 minuti di ritardo.
Le planate son state ricche di vuoti di stomaco; come sulla classica giostra è sceso in picchiata fino a toccare il suolo festosamente acclamato e applaudito dalla Russa vicina di seggiolino probabilmente in pensiero per una probabile coincidenza andata in fumo...
Fortunatamente ciò non è accaduto e l'ho da poco vista sorridere in attesa del suo bus accompagnata dai suoi compari.
I voli son tutti emozionanti, le nuvole son sempre ricche di spumoso fascino e le virate riempiono di emozioni e di vertigini intermittenti.
Non conoscendo la lingua con cui vengono effettuati gli annunci in aeroporto ho inizialmente avuto il leggero timore di sbagliare direzione del gate, di ritrovarmi in fila pronta a partire verso itinerari differenti, verso luoghi sconosciuti, verso destinazioni ricche di nuove avventure...
E invece?
Eccomi qui, seduta sul seggiolino dell'aereo che mi consegnerà nel corretto luogo, nelle orecchie il mio fedele MP3 mi tiene compagnia collegato ad un solo orecchio.
L'altro è attento a ciò che accade nell'abitacolo; il viaggio è ricco di passeggeri indisciplinati che si alzano in continuazione nonostante la continua richiesta "Cinture Allacciate" sollecitate a causa di una continua turbolenza nell'atmosfera.
I voli di questa compagnia sono divertenti, grazie al prezzo economico si finanziano con la pubblicità e gli hostess provano a vendere un po di tutto passando con il carrellino del prodotto di turno e intralciando anche loro i continui tragitti ai bagni nei rari momenti in cui le cinture possono rimanere non allacciate.
Cosa fare in un aereo oltre ad ascoltare l'MP3 e cercare di scavalcare gli hostes per vuotare la vescica?
Noto la Russa, oltre alla classica "pennichella" si trucca in continuazione; dopo aver mangiato il suo panino al formaggio durante il decollo eccola ad osservarsi allo specchietto da borsetta per poi afferrare prontamente il necessario per risistemare il decoro.
Ma quanti specchietti ha? Uno per guardarsi, il secondo con la cipria, il terzo per il rossetto ... poi ho perso il conto perchè si è data anche la matita dopo un secondo pisolino in cui ha fatto la boccuccia a cuore per chissà quale pensiero!
Penso sia un poco vanitosa, il suo cellulare è ricco di selfie di ogni tipo.
Più sobrio il ragazzo alla mia destra, dopo aver chiacchierato un poco ha dormito per una buona parte del tragitto, o almeno questo è ciò che mi è parso.
E gli altri?
Ne ho notati alcuni mentre ero in attesa del passaggio del carrello per andare in bagno, tutti per lo più a far le stesse cose ma un fatto mi ha fatto sorridere;
Nel momento in cui l'aereo, in fase di decollo, si è trovato con una pendenza utile a far sussultare i quieti stomaci (e qui mi chiedo come la Russa sia riuscita a non vomitare il formaggio del panino) ecco che mi giunge all'orecchio il gioioso urlo entusiasmato di una bambina/bambino a me poco distante.

mercoledì 1 maggio 2019

Argomento droghe; Quanti tipi ne esistono?


Dopo il Servizio delle Jene in cui il motociclista aiuta un giovane ragazzo a superare la dipendenza di droga e "Sniffo" farmaci dati appositamente dai medici ma con scarso risultato.
Dopo questo servizio mi son venuti in mente molte problematiche su questo argomento già viste e vissute, anche in questo elenco di video you tube aiuta a tenere a mente che i problemi legati a questo argomento sono molteplici e differenti tra loro.
Poi leggo e ascolto l'argomento sulla liberazione della cannabis, la radio argomenta l'importanza sia per l'incremento di nuovi posti lavorativi in un settore di cui , attualmente, l'Italia è ancora vergine, ma soprattutto per un sostegno in ambito terapeutico per soggetti con problemi particolari.
Ma che differenza c'è?
Non è sempre droga?
Pare di no, la dose di un determinato elemento che serve per "Sballare" l'organismo nel secondo caso è decisamente basso e incosistente, o almeno questo è ciò che ho percepito nella trasmissione ascoltata in autoradio nei giorni scorsi.
Un video trovato sul web di uno considerato drogato
o forse è solo una delle tante bufale giornalistiche?
No.. è uno che l'ha vissuta in passato, chi meglio di lui può raccontarla?
Indubbiamente migliore rispetto a cose chimiche fabbricate a doc per spacciarle a basso costo ma con tanto guadagno, questo è un'altro servizio visto sempre sul sito delle stesse Jene.

Ascensori bloccati alla stazione dei treni.

Son giunta alla stazione dei treni di Modena l'altra sera, attraverso il sottopasso per raggiungere via Fanti, luogo in cui ho parcheggiato l'auto.
Bellissimo il nuovo parcheggio, ampi i numeri di posti auto rispetto a quelli precedenti ma sui servizi non avete badato...
Incontro tre ragazze , una di queste con le stampelle per una gamba momentaneamente fuori uso, con una carrozzina per agevolare il suo percorso. Giunte tramite l'ascensore nel sottopasso dopo essere scese dal treno cercano di raggiungere l'auto come la sottoscritta e? Entrambi gli ascensori in entrambi i lati delle due uscite sono fuori servizio! Il primo (non quello che ho fotografato) lo ricordo guasto già dalla scorsa volta in cui ho preso il treno, il 23 Febbraio di quest'anno.
E' a dir poco scandaloso considerando il bellissimo progetto esterno che si è concluso da pochi mesi.


Questa è la mail che ho inviato al comune di modena il giorno dopo aver fotografato quest'immagine; tre giorni fa il comune mi risponde in questo modo;

Grazie per la segnalazione, la invieremo a RFI (Rete ferrovia Italiana). Altre volte abbiamo segnalato la stessa problematica, soprattutto il non funzionamento degli ascensori in orario serale e ci hanno risposto così:
"Gli orari di funzionamento sono: 5.00 - 21.00. Negli orari notturni, se occorre, bisogna rivolgersi al servizio di assistenza alle persone con ridotta mobilità (PRM) messo a disposizione tramite il circuito Sala blu. Il link è il seguente link
Adesso, continua la mail, sembra proprio che siano fuori uso e quindi rifaremo la segnalazione. Non appena avremo una risposta gliela faremo avere. Informeremo dell'accaduto inoltre anche i competenti uffici comunali per capire come risolvere il problema in questione che purtroppo si verifica spesso.
Cordiali saluti.
URP.

Cioè? Ci sono degli orari per utilizzare gli ascensori?


lunedì 29 aprile 2019

Ronf il cane dal corpo stanco ma dalla mente attiva - Alla scoperta delle caviglie scoperte dei giocosi nanerottoli.

- « OK!!!  Ho fatto la pipì.. contenta? Posso tornare nella cuccia? Io sono già stanco ragazza!!!» 
- « O non capisce il cagnesco o fa la finta tonta perché... perché? Perché non mi lascia dormire? »
- « Oh Cribbio!!! Cos'ho fatto di male? Siamo in un campo pieno di Nanerottoli che vociferano festosi... Andiamo a casa? » 
- « Aspetta aspetta... uccelli a piano terra... corro corro ... questi si che li prendo...»
- « OK!!! Però li ho spaventati... guarda come volano intimoriti.. queste si che son soddisfazioni!!!!»
- « Potrei far la stessa cosa con i nanerottoli... ora li spavento con un solo bau!!!»
- « Due bau... tre? Sono già a dodici e uno mi ha fatto la linguaccia, ho perduto il mio sguardo da feroce adulatore!» 
- « Ullalà che fascino che hanno queste caviglie, corro a mordicchiare il tessuto che le ricopre ... corro corro corro... perché son sempre nello stesso punto poi?... corro corro corro... ancora qui sono... e che cribbio cos'è? una diavoreria? .. mi sto innervosendo»
- « Ora inizio ad abbaiare penantemente così le rompo i timpani e mi fa andare in cuccia a dormire... BAUBAUBAU, contro il vicino, BAUBAUBAU, contro un uccellino, BAUBAUBAU, contro il passante»
- « E no... le orecchie non me le tocchi altrimenti ti mangio la zampa ragazza!!! Passa il passante e mi distrae toccandomi le orecchie, non si usano questi diversivi con Mistr Ronf!!!»
- « Una nanerottola ... ecco che parte l'abbaio BA.... NOOOO Ancora Le orecchie !!!!! »

domenica 28 aprile 2019

Dalle origini dello scout nasce la Juventus?

Ho osservato alcuni video e le date dell'origine dello scout coincidono con quelle della juve  negli anni in cui il fenomeno è giunto in Italia. Scout o Militare?
Questo è il quesito di oggi dato da un argomento da pocco trattato.
Il militare lo vedo così duro... cosi pesante e impone regole dettate da altri, lo scout parebbe più incline ad aiutare a rafforzare le qualità e lo spirito del singolo individuo dando a lui/lei la possibilità di cercare conoscenza.
Non si imparano solo a fare i nodi ma si impara anche a fare i nodi oltre che al rispetto di ogni forma di vita, al contatto con la natura, alle sane gare di competizione.
Inoltre stai all'area aperta e sei costretto a prepararti senza la presenza dei genitori, il ragazzo stesso può imparare per insegnare agli stessi genitori argomenti che loro non conoscono.
Il militare è un'imposizione, una regola ad essere ciò che probabilmente non sei, non è conoscenza non c'è comprensione ma si accentua il bullismo e il "Nonnismo" cose tanto odiate nelle scuole oggigiorno. Non esistono talenti da scoprire ma solo regole da infliggere, non esite il rispetto per la natura perché essa può venire uccisa da un colpo di pistola.
Poi? dopo il miltiare? Quando torni a casa dalla mamma cosa accade? se la mamma è iperprotettiva di elargisce di scuse e attenzioni per darti quel finto amore dimostrativo che funge solo a colmare quella sofferenza udita dal figlio, quelle continue regole a cui si è visto costretto per lunghi mesi.
Però c'è di mi dice che fa bene, che anche il militare rafforza lo spirito, fortifica l'animo e insegna la vita...
Allora... facciamo così; Scout obbligatorio durante il periodo scolastico (ma non dalla chiesa che se ci mettono i preti  pedofili son casini) e militare facoltativo per coloro che sono attratti dalle armi e dalla giustizia.

venerdì 26 aprile 2019

Ronf il cane dal corpo stanco ma dalla mente attiva - Giuro che non ho la pipì!

Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf - Ronf .... MMMMMMMM!!!!

- «Ma cosa vuole questa? »

- « Cosa sta facendo? Non si può nemmeno schiacciare un pisolino di cinque minuti in questa dimora!! »
- « NOOOOO .... il collare!!! giuro che non ho bisognini imminenti... forse un goccino ma preferisco attendere il fiume in piena!!!  »
- « Insiste... vuole che la seguo verso la porta, e... cosa fa? Ha preso fuori il biscotto... il biscotto... è così invitante ma così lontano dalla mia cuccia... già tre passi potrebbero essermi fatali, rischio una calzata di pettorina mentre sono intento a gustarmi il succolento premietto... nonono... io sto qua, voglio proprio vedere cosa combina questa tizia!»
- « Di solito l'uomo medio cede e mi allunga il biscottino evitandomi questi tre faticosissimi passi... vediamo se anche questa riesco a corromperla grazie ai miei occhioni dolci...»
- « Ha messo via il biscotto!!! Non ho più gli occhioni corruttibili di un tempo... mannaggia... ora si avvicina con la pettorina, vediamo se ci riesce, ora le mordicchio una zampa!»
- « Senti ragazza, sarai anche riuscita ad infilarmi il collare della pettorina ma il mio corpo starà completamente spiaccicato alla cuccia e voglio vedere come riuscirai a chiudere le zip!»
- « Stai attenta che ti mordo sai... sono pericolosissimo soprattutto appena sveglio... sono il terrore dei pelosi, il ringhio acuto dei passanti, la strage per ogni polpaccio!!!!»
- « AZZZ!!! Ne ha chiusa una, devo provare a mordicchiarle la zampa con più ferocia, stai attenta sai!!! Attenta, attenta che ti prendo...»
- « Ha chiuso anche la seconda... non mi resta che ancorarmi al terreno con tutto il peso e la forza del mio peloso corpo... »
- « Sono come un sacco di patate pieno, è impossibile sollevarmi, non ci riuscirà mai, ne sono certo.»
- « AZZ!!!! Mi tocca uscire!»