Diventa un mio compagno di Blog!!

domenica 22 aprile 2018

A Passeggio con la Dog Sitter!

Dove sono?
E questa chi è?
ma soprattutto: Dove sta andando la mia umana?
AIUTO!!!!
Sono rimasto solo con questa strana creatura, non mi sembra possa essere affidabile, devo stare molto attento ed osservare ogni sua mossa!
Ma? Usciamo?
La sequestratrice di cani mi sta portando verso il parco, questa cerca di confondermi le idee... mi fa credere di farmi trascorrere qualche ora tra il verde prato ad abbaiare ai miei coetanei per poi farmi cadere in chissà quale tranello... tengo le orecchie alzate ...
Annuso ogni angolo e lascio molte tracce del mio odore così riesco a capire il senso di questo lungo viaggiare. Ammetto che lo spettacolo si sta facendo interessante: la sequestratrice di cani mi sta facendo fare un percorso pieno di umani, strani veicoli e tanti bellissimi ciuffi d'erba.
Ho incontrato un mio simile, lui però è più grosso e più massiccio e dal pelo scuro scuro... si è avvicinato per annusarmi il naso, muove vivacemente la coda e mi sono fatto una sonora scodinzolata pure io.
Si, il viaggio si sta facendo interessante nonostante le zampe cominciano a faticare, sono tutte indolenzite. Poi non capisco perché questa vuole stare sempre al sole, io cerco di trascinarla verso l'ombra.. a volte riesco, a volte no... Poi mi chiedo: Perché non percorriamo i portici? le vetrine? Il passeggio blando è il mio preferito ma questa nulla... siamo forse in una gara ginnica? non vedo altri concorrenti!
Probabilmente è un metodo di tortura, quello che usano le sequestratrici di cani per eliminare le loro vittime... AIUTO... sento che è il mio ultimo giorno di vita!
Ogni tanto ci fermiamo e ricevo acqua in una ciotola, almeno riesco a farmi riserva per lasciare altre tracce sul percorso... se riesco a fuggire sono un cane libero!
E ora?
Ci siamo fermati in un prato, da questo punto riesco a vedere i passanti e... cosa vedono i miei occhi? Il guaito innamorato si fa sentire, lo faccio uscire come solo io so fare, una cagnolina marroncina mi passa di fronte con aria spensierata, si ferma e si lascia annusare un pò per poi essere trascinata tristemente via dall'umano che la porta a guinzaglio.
Noi ci fermiamo ancora un poco sotto gli alberi, un uccellino ci è vicino, è tutto intento a cercar rametti per  costruirsi il nido proprio sopra di noi, lo aiuto... anche io trovo un rametto ma lui dice che è grosso per il suo becco e non va bene, così lo inizio a rosicchiare... La sequestratrice di cani me lo prende e lo lancia poco lontano, non lo trovo, mi raggiunge e lo prende, sfarfuglia qualcosa ... non ci vedo? non lo trovo? Tu rilancialo che ti faccio vedere io.... no .. non lo trovo....
Torniamo indietro, riconosco la strada e l'odore che ho lasciato, mi sto tranquillizzando (anche perché sono ancora vivo) e anche al ritorno mi ha fatto riempire il serbatoio per altre indispensabili tracce.
Arrivati alla dimora iniziale mi fa giocare con dei simpatici nani che mi accarezzano sempre e mi chiamano pecorella... Lo sapevo, ho fatto bene a dare un morsicotto alla mia umana quando ha deciso di tagliarmi il pelo... pecorella? IO? Che umiliazione!!!
Ma?
Chi è?
Si... la mia umana è tornata e sono ancora vivo... mi è andata bene ragazzi!!!!

Nessun commento:

Posta un commento