Diventa un mio compagno di Blog!!

Translate

Cerca nel blog

mercoledì 5 luglio 2017

In vetrina, come un gatto....

Che Dire? Com'è che mi vengono Così?
Oggi mi sta salendo un pensiero, un'idea, un progetto...
Anzi due... facciamo tre...
Uno di questi è un possibile capriccio ma, questo, lo scopriremo solo nel corso del tempo...
Il secondo è il frutto di un ennesimo libro... Mi è balzata alla mente questo pensiero ora, mentre osservo il viale e ne vedo i componenti, un pezzo l'ho già scritto e si trova tra le pagine di questo blog.
Però non so... in realtà ne ho già iniziato uno sull'alimentazione e il risparmio... non posso nemmeno unirli assieme, non si equivalgono come argomento.
In vetrina come un gatto ad osservare le stranezze, le curiosità.. infastidita dalle dita incuriosite di chi attraversa quella strada trafficata come un centro di città.
La peste è vicina, mi osserva con i suoi occhi carichi di curiosità... si avvicina un poco, continua a scrutarmi come un turista fa con una città che lo affascina e che sta scoprendo in quel momento..
Non la considero, traficando al cellulare mi faccio seria come per intimorirla e dirle:"io non posso, non riesco...sto leggendo!".
Ma lei non si arrende, indietreggia ancora per poi tornare sui suoi passi ed avvicinarsi nuovamente... alzo un occhio e le dico:" scio'!!! Sto leggendo" ma eccola che, con un sonoro:"cosa???? Posso vedere???" Sì è già seduta al mio fianco pronta a spiare lo schermo! 
In fondo al viale, invece, il gruppo è calorosamente vocifero ed i componenti si insultano come di consueto facendo percorrere le loro voci per tutto il viale.
Il loro gioco è stato, inizialmente, motivo di curiosità da parte mia: "il gioco della discesa"; prendi una qualsiasi discesa, un componente sta in alto, uno in basso e si tirano la palla cercando di colpire chi sta in mezzo. Un gioco semplice ma ricco di sonore risate che rinfrescato l'aria.
In verità un poco rompono pure... tante volte mi soffermo sul gradino con la voglia di leggere o di scrivere un post e, immancabilmente, c'è sempre qualche moccioso che viene a scrutarmi, finché passa e saluta ok ma, diversamente, quando iniziano a rendermi partecipe dei loro crucci, delle loro invidie, delle loro polemiche la cosa inizia quasi ad infastidirmi. Privata della mia privacy del gradino mi ritrovo ad avere le informazioni di tutti senza chiedere nulla a nessuno.. per carità, senza non potrei scrivere queste righe, questo post... forse il libro....

Nessun commento: