Diventa un mio compagno di Blog!!

domenica 10 febbraio 2019

Accademia Militare di Modena incorniciata da una storica struttura.

All'interno non si possono fare video e Photo, non capisco... il soldato che chiude la fila durante le frequenti visite guidate mi ha anche aspettato mente ne facevo due, sollecitandomi a fare in fretta per non perdere il gruppo... e poi perché ci sarei andata? solo per sentire del vecchiume?
Degli antichi accoppiamenti di una sede che è stata prima Castello posizionato vicino alle mura per agevolare un'eventuale ritirata strategica e, successivamente, ampliato facendolo divenire la residenza che è, attualmente ricostruito da non mi ricordo chi!
Ovviamente c'entrano sempre i D'Este; sempre loro compongono quelle che sono le antiche residenze ora divenute "Palazzi Ducali" perché donati al comune.
Questa ha l'onore di ospitare, al suo interno, l'Accademia Militare (Storia dell'esercito Italiano 4 Maggio 1861 è il giorno della sua nascita) in realtà trattasi della seconda sede Militare, la prima a Torino, in cui vi è all'interno la scuola dell'esercito e della difesa. 
Successivamente ai due anni canonici di permanenza in questa sede gli allievi frequenteranno l'Accademia operativa di Roma o Torino per conseguire la Laurea, solo i settori medico e veterinario rimangono a Modena.
GIORNATA DELL’ALLIEVO  - ORARIO DI MASSIMA
Sveglia.​06,30
​​Pulizia personale e sistemazione posto letto06,30-07,20
1ª colazione07,2507,45
Visita medica07,50
Alzabandiera08,00
A disp.ne dei rispettivi Comandanti 08,00-08,20
Lezioni/istruzioni (3 periodi)08,20-10,55
Intervallo10,55-11,10
Lezioni/istruzioni (3 periodi)11,10-13,45
2ª colazione13,50-14,20
Visita Ambulatoriale14,20-
Lezioni/istruzioni (3​ periodi)14,30-17,00
A disp.ne degli Ufficiali di Inquadramento, studio, libera uscita, attività ginnico-sportive17,00-19,45
Pranzo​20,00-20,30
A disp.ne degli Ufficiali di Inquadramento, studio, libera uscita, attività ginnico-sportive20,30-22,30
Ritirata22,30
Contrappello22,45
Silenzio23​,0​0
Cioè... Il pranzo alle 20? La seconda colazione al posto del pranzo? 
Immediatamente si giunge, dal salone principale dopo aver attraversato la biblioteca Militare (che non abbiamo visitato perché "non è accessibile... incazzata perché scopro Qui che è visitabile) arriviamo a vedere solo da lontano, quelle che sono le aule degli alunni dell'accademia, sui muri sono presenti delle scritte che contraddistinguono le varie facoltà dell'università in oggetto.
Proseguendo si giunge nel corridoio commemorativo degli studenti di maggior rilievo, coloro che si sono contaddistinti per valori e virtù.
Le varie stanze successive sono arricchite di ogni quadro e trofeo degli ammiragli e degli allievi, dopo il  grosso corridoio giungiamo a quelli che sono i cimeli della guerra in cui Napoleone ha partecipato. La Prima Bandiera Italiana spicca in una delle pareti, ha le strisce in orrizzontale e uno stemma centrale!
Una bacheca contenente un'antica forma di giudizio scolastico è collocata all'interno di una delle stanze; le palline bianche indicano i buoni voti, quelle nere quelli negativi, Tre palline bianche per la promozione, tre palline nere per un anno da ripetere, non ricordo la modalità del giudizio.

 Nella stessa sala una grossa medaglia contenente le quattro parole, parole solitamente espresse dalla religione, ma cosa centra la religione con il vivere militare? Quale somiglianza hanno queste differenti virtù? Se uno dei comandamenti è "non uccidere" e i militari, in caso di guerriglia, sono addestrati a farlo... Non è forse un controsenso? Se un civile uccide può rischiare la galera, ingiustamente uccide un suo essere, un suo simile, una persona come lui.
Loro son giustificati dal fatto che difendono il bene e "dovrebbero" uccidere il male ma la verità da quale parte sta? Spero scelgano la verità corretta...

 OK!!! Dopo queste riflessioni  torniamo alla visita...
Francesco I Duca di Modena, acquistò, pochi mesi prima della sua morte, da una famiglia di Venezia, un ciclo di 16 tavole, opere del Veneziano Jacopo Robusti. Come soggetto degli ottagoni l'ispirazione alla "Metamorfosi di Ovidio" rappresentazioni già viste in quadri ingranditi e a "Piena parete" nel museo civico estense del medesimo comune.La guida ci ha riferito che gli allievi devono sempre correre quando si spostano e percorrere i perimetri del palazzo mentre gli ufficiali possono "andar con calma" e attraversare il piazzale. 
Il palazzo, come dicevo, è stato costruito in due tempi differenti e le due sezioni sono trafitte da una crepa che funge da protezione per le scosse siccome  sorge su un terreno dissestante e di probabile pericolosità.
Come ogni palazzo c'è il lato "Trono", il lato "sala da ballo" e le relative stanze, è ricco di quadri dell'ottocento ed alcuni del settecento e le storie dei palazzi son tutte di per se molto simili con prole, uccisioni, divorzi .. e chi più ne ha più ne metta... 













Le colonne con le fessure per far entrare maggiore luce nelle stanze dei piani inferiori e il grande salone d'ingresso sempre tipico di queste dimore contraddistinguono le due differenti tipologie di costruzione, qui ha luogo il rinomato "Ballo delle debuttanti".

Nessun commento:

Posta un commento