domenica 2 giugno 2019

Gazzé, ammetto che non mi piace... solo alcune canzoni mi garbano..

Però gli effetti scenografini sono stati fantastici, bravo lui ma bravi anche i suoi compari che ho cercato di inquadrare nonostante la presenza di due teste che, neanche a farlo apposta, da un tempo sostenuto a mo di "Si" facciale, son passati ad un'ondulazione laterale nello stile di Heidi quando saltella con le caprette. Ok il figlio adolescenziele... ma il padre (o chi ne fa le veci)?
La tipologia delle canzoni è comunque rivolta ai giovani, personalmente ne conosco tre o quattro e quelle son riuscita quasi a canticchiarle.
Una musica può fare
Cantare lililli o lalalla (maggiore)
Una musica può fare
Cambiare nininni o nananna
Una musica può fare
Dove sei, non mi vuoi, stai con me
Una musica può fare
Cosa fai, non mi vuoi, tanto è uguale
Una musica può fare
Salvarti sull'orlo del precipizio
Quello che la musica può fare

Salvarti sull'orlo del precipizio
Non ci si può lamentare
Una musica può fare
Dormire i bambini il giorno
Una musica può fare
Svegliare i bambini la notte
Una musica può fare
Solitudini bastate a farsi da mangiare
Solitudini bastate a farti innamorare
Sotto l'armadio (con la radio)
Sotto l'armadio (con la radio)
Sotto l'armadio
Una musica può fare
Amare soltanto parole
Una musica può fare
Parlare soltanto d'amore
Una musica può fare
Salvarti sull'orlo del precipizio
Quello che la musica può fare
Salvarti sull'orlo del precipizio
Non ci si può lamentare

2 commenti:

Moz O'Clock - nerdblog retro & pop ha detto...

Oddio non so fino a che punto la musica di Gazzè sia rivolta ai giovani... Questa canzone la ricordo in modo simpatico^^

Moz-

StregaR ha detto...

Ma tu quati anni hai? Dici di no?