giovedì 5 settembre 2019

4 giorni a visitar i Sassi di Matera cercando di non superare il budget previsto... TirchiaForever atto secondo!!!!!

Cosa vuoi scoprire tu di una Città? Qual'è il tipo di bellezza che affascina la tua mente? e il tuo pensiero? La tua fantasia?
Penso di essere stata attratta da Matera grazie al fatto che è divenuta Capitale Europea della Cultura, non è cosa da poco avere, nel proprio stato, una City con codesta nomina.
Ai miei occhi e al mio pensiero è divenuta subito preziosa, non tutte le città meritano tale titolo e non tutte le città diventano facilmente "Patrimonio Nazionale Dell'Umanità".

Come una perla da proteggere ho camminato tra i sassi ricchi di antica storia, tracce Neolitiche son tutt'ora presenti e Visitabili.
Antiche caverne son state rimesse a nuovo per poter ospitare i più curiosi ed accoglierli in quelli che ora sono moderni B&b.
Chissà com'è vivere in una Roccia? L'immensa umidità che ho visto nelle pareti della caverna che ospitava l'esposizione artistica "Tutti i pani del Mondo" indubbiamente non sarà presente nelle strutture ristrutturate. L'originalità della Muffa presente e l'odore intenso non possono far convivere il dolce soggiorno di turisti possibilmente già artritici.
Personalmente ho preferito soggiornare in uno dei tre Borghi di Matera; "La Martella", quello dei tre maggiormente abitato e comodo ai Bus nonostante piccoli disguidi avuti per la differenza di precisione rispetto al Nord.
Il B&b "Il Borgo la Martella" dista poco più di dieci minuti di Autobus, Piazza Matteotti è veramente molto vicina e, da qui, si raggiunge agevolmente qualsiasi zona della City. La Martella, invece, è tutt'ora molto rustica è la meno coltivata rispetto ai tre borghi e semplice nel contesto.
Dolce è svegliarsi al Chiccirichì acuto del gallo accompagnato da soavi uccellini.... Quasi come un'armonica orchestra che intona un'uguale melodia sempre differente. Festosi cani si uniscono simboleggiando rintocchi di tamburi.
Poi il gallo smette, gli uccellini placano il loro cinguettio e rimangono solo i tamburi.
L'appassionato pensavo gestisse un canile, almeno sette cani son comparsi alla mia vista, e invece no... pare sia un'amante dei pelosi e pare li curi con criterio.
Giungo alla fermata del Bus per la prima volta la mattina successiva al mio arrivo; Com'è Possibile? Non ci sono informazioni su orari e tariffe e non c'è una misera panchina in cui sedersi. Guardo su google Maps; non sono indicati gli orari come invece solitamente accade... chissà come funziona questo tipo di aggiornamento a casa Google?  Sarà la Miccolis a non aver comunicato al Web i suoi orari? Oppure il Gigante Google si cura solo di altri gestori?
Con il Passaporto di Matera si ha la possibilità di accedere gratuitamente a tutte le mostre e gli eventi esercitati durante il corso dell'anno 2019 e ha un costo di oltre 19€ se vengono considerate le tasse aggiuntive sul sito Ticketone, comprende il trasporto urbano gratuito.
Purtroppo gli eventi son pochissimi durante il periodo in cui io soggiorno nella City, e poi? perché sprecar tempo racchiusi dentro all'arte di qualche singolo individuo limitando il tempo a disposizione per quella che è l'arte di un'intera città?
Opto così per acquistare la tessera Bus dal costo di 8€ e comprensiva di 12 viaggi, purtroppo a Matera non esiste una card con Siti annessi, il passaporto non li comprende e, anche per questo motivo, penso che l'organizzazione di questa stupenda occasione abbia penalizzato ciò che essere Capitale Europea, poteva portar loro...
Il Budget del Viaggio;Premesso che son riuscita a oltrepassare, di poco, il budget previsto... durante il 2019 son già stata in Israele e non volevo oltrepassare i 200-250 euro pur volendo vedere quest'anno questa stupenda Città.
Fortunatamente ho trovato un'occasione di Aereo, andata e ritorno, a € 38,56. ovviamente con una sacca minuscola che, per quattro giorni, è stata più che sufficiente.
Il B&b è costato 96 € comprensivo di tasse di soggiorno I vari trasporti da e per i vari luoghi (aereo compreso) €30. Siti visitati € 15 (la cosa positiva è che tutti gli ingressi sono veramente molto economici). Cibo, colazioni e sfizioserie € 37,60. Al tutto aggiungo il Cu-Cu ricordo €3.00 e le pile per la macchina fotografica purtroppo dimenticate a casa € 4.60.
In tutto speso € 224,76 e con questo viaggio continua ad esser validamente sostenuta la mia teoria che si può viaggiar anche senza spendere esageratamente.
Luoghi ;
I Sassi... Un sali e scendi di viuzze ricche di Chiancarelle, un tipo di pietra piccola e molto scivolosa (soprattutto con i sandali ai piedi del primo giorno abbinati alla leggera pioggia..). Anticamente il sentiero non esisteva e, a quanto mi ha raccontato una ex guida turistica ora abitante Londinese, la zona più bassa era la più povera perché quella più vicina agli escrementi, più si saliva e migliore era la condizione sociale.
Fino ad arrivare al quartiere a via del Corso e Via Ridola luogo costruito in seguito, più ricco e strutturato in modo che il Barisano e il Caveoso rimanessero nascosti alla vista dell'occhio umano. Essendo i due luoghi estremamente poveri erano considerati una vergogna Nazionale da tener nascosta. In un successivo periodo gli abitanti furono spostati in case popolari, le grotte rimasero vuote e proibite fino a nuova ordinanza.
Furono vendute a €500 a grotta con l'obbligo di sistemare e rimettere a nuovo per portare nuova vita ad un luogo a lungo abbandonato. Attualmente le grotte vuote sono ancora numerose ma molti sono i B&b, i bar, i negozi di souvenir e gli innumerevoli luoghi di visita come le case Grotta e le Chiese Rupestri.
Le case Grotta;
Se ne possono trovare una miriade, tutte son veramente molto piccine e, in ogni casa, viveva un'intera famiglia con asini e animali. Una grotta di circa 40Mq in cui i bambini venivano messi a dormire nei cassetti del comò e il letto era alto per poter dar spazio alle galline. L'umidità era elevata e la puzza indubbiamente forte per la presenza di escrementi che venivano utilizzati anche per scaldarsi.
Ovviamente il tasso di mortalità infantile era molto elevato.
La Casa Cisterna;
E' una casa identica a quelle definite "Grotta" solo un poco più grandi perché avevano, al loro interno, la lavorazione del grano e delle cisterne di raccolta d'acqua piovana come scorta per l'uso quotidiano.
Casa Grotta del Casalnuovo;
E' una delle ultime scavate, molto più ampia perché scavata maggiormente. Estremamente umida d'estate e più calda in inverno era perfetta per conservare cibi e alimenti. Anche in questa era presente una cisterna di raccolta d'acqua piovana ed è stata, nel corso del tempo, anche una chiesa (è presente un' altare).
Casa Cava;
Ora è un teatro, molto grazioso e ben strutturato, in cui son presenti i quadri di due artisti emergenti e un video ben strutturato su Matera è proiettato per permettere ai visitatori di conoscere la reale storia di ciò che è accaduto, nel luogo, durante il trascorso passato.
Palombaro Lungo;
Un'immensa cisterna, ovviamente non più in funzione ma, sul fondo, è presente l'acqua stagnante della falda. Ben visibili i segni che l'acqua e i secchi perduti involontariamente han lasciato sulle pareti ricoperte e smussate negli angoli. Purtroppo solo il tufo non era sufficiente per poter trattenere senza danno tutta la raccolta d'acqua e le pareti son state rivestite di altro materiale ben studiato.
Anticamente si usava andar a prendere l'acqua come stato di vita sociale, le giovani venivano appositamente mandate dalle madri per vedere se poteva esistere un incontro amoroso. Il secchiello veniva fatto scendere dai fori presenti nella parte alta e, io mi chiedo, chissà se solo i secchielli si son persi o se, involontariamente o volontariamente, qualche vita non sia andata perduta in quell'immenso contenitore d'acqua?
Chiese Rupestri;
Vista una, viste tutte... trattasi di una grotta con un altare e dei disegni alle pareti purtroppo non ben conservati (in una era in corso una ristrutturazione). Sono entrata nella chiesa di "Santa Maria De Idris" perché è spettacolare vederla da fuori. Una roccia posta nel punto più alto di sasso Caveoso, maestosa esternamente, minuscola internamente. Son entrata e subito mi hanno offerto un 3x2 di ingresso ad altre due chiese.. ne ho scelto solo una, al costo di €6.00 sono entrata anche In quella di San Pietro Barisano posta nel sasso Barisano.
La seconda è la più bella perché comprende al suo interno delle opere d'arte dell'artista Louise Manzon in cui presenta la sua collezione "Metamorphosis", vi sono oggetti riutilizzati per sensibilizzare il problema odierno dei Mari.
In questa ambienti sotterranei visitabili che venivano utilizzati per la "Scolatura" dei cadaveri. Questa pratica funebre era riservata ai sacerdoti o agli aspiranti tali: i cadaveri venivano collocati seduti dentro nicchie e rimossi solo al termine della decomposizione.
Castello Tramontano;
Purtroppo non visitabile se non in determinate giornate in cui il F.A.I. ne consente l'accesso, ho incontrato una guida nei pressi del parco (ampiamente visitabile in determinati orari) che mi racconta il motivo di questo negato accesso...
I sotterranei del minuscolo castello sono un susseguirsi di cunicoli non completamente scoperti e, mi dice il ragazzo, che alcuni giungono fino al Duomo della City.
Casa Noha;
Non l'ho visitata, ho preferito recarmi a Casa Grotta come suggeritomi dal Forum di Tripadvisor. Trattasi di una grotta contenente filmati che rappresentano la vita del passato dal costo più elevato d'ingresso rispetto a quelle visitate che comprendono anche gli arredi.
La Cattedrale (Che è il Duomo ma ci ho messo un po a capirlo);
Internamente è estremamente ricca, pare quasi ricoperta d'oro, ricchi decori la fanno risplendere come un piccolo gioiello. All'ingresso una ragazza che mi fa un poco sorridere; il vocio è un po elevato e lei? cosa fa? afferra con decisione il microfono e "ShSSS!!! Basta!". Sui gradini dell'ingresso, invece, un uomo di colore chiede l'elemosina, gli regalo 20 cent in cambio di una photo, era mia intenzione immortalare il visivo contrasto che la chiesa ha nella sua infinita falsa bontà d'animo... purtroppo non me lo ha permesso, mi ha spiegato il motivo e non voglio scriverlo... però i 20 cent glieli ho lasciati...
Palazzo Lanfranchi;
E' accessibile solo acquistando il passaporto di Matera... o almeno questo è ciò che mi ha fatto credere la giovincella all'ingresso... sul sito è specificato un' importo di € 3.00.. perché dire il falso?
Ovviamente per vendermi il giornaliero passaporto da 10 euro.  Fingendomi interessata le ho posto delle domande (ovviamente sapendo che il passaporto è valido solo per il giorno stesso ed erano già circa le due del pomeriggio) Solo dopo le mie domande mi comunica che scade la sera, però mi dice fiera che posso iniziare ad usarlo dal giorno successivo.... Non sono entrata.... Purtroppo in tanti cercano di rifilarti ogni genere di acquisto pur di farti spendere....
Ha Schult e il suo esercito dei Trash People;
E' sorprendente il fatto che son giunta in questa esposizione gratuita e trovo dei quadri di Photo scattate nei luoghi in cui l'esercito è stato portato in mostra tra cui Matera e Tel Aviv. Le due City da me visitate nel 2019 hanno una rappresentanza artistica di questo famoso personaggio...
Le opere sono forme umane rappresentate con plastica riciclata rappresentanti degli umani a grandezza naturale. Sono opere dal valore di 12.000 euro e rappresentano la spazzatura umana intesa come oceano ormai invaso da cui sarà difficile liberarsene. Ma la spazzatura rappresenta anche l'interno dell'uomo stesso; lo sporco di cui non si libera, le scorie che trattiene nel proprio organismo, nel proprio animo e, quindi, nella propria vita.
Donato Cascione e il suo laboratorio della Civiltà Contadina;

Donato Cascione lo incontro per caso. Ero intenta a curiosare in una bancarella di prodotti di artigianato locale in cui ho acquistato il mio ricordo della City; Il tipico Cu-cu con indosso il campanello del Monacello, quando giunge una ragazza.
La tradizione vuole che il Cu-cu veniva anticamente offerto in dono alla futura sposa o alla famiglia, veniva addobbato e abbellito con la promessa riservata alla futura moglie. Questa promessa poteva essere segno d'amore,di numerosi figli, di lavoro o di prosperità.
Il monacello, invece, era uno spiritello fastidioso che si divertiva afar le trecce agli asini di Notte e si appoggiava sul cuore di uno della famiglia, questo doveva togliergli il cappello per poter essere felice (non ho capito il perché ma le tradizioni son sempre un poco ambigue).
Intenta a capir bene la storia di ciò che ho acquistato quando giunge in negozio la corvina ragazza che mi fa cenno di seguirla perché mi vuole accompagnare in un luogo che, a parer suo, devo assolutamente visitare.
La seguo...
Passiamo attraverso il dietro le quinte della registrazione del nuovo film di J. Bond per poi giungere in quello che è il "Laboratorio degli antichi Mestieri della Civiltà contadina" gestito, allestito e curato da Donato Cascione e da un'associazione.
Lui è uno scrittore, in bella vista il suo ultimo libro che mi ha un poco incuriosito, nel corso degli anni, oltre a pagine di libri, ha arricchito la sua storica collezione di antichi oggetti e attrezzi di lavoro utilizzati dagli antichi abitanti dei sassi.
Il costo per visitare il tutto è di soli €3.00 e il signor Donato è ben lieto di arricchire di racconti la visita e di renderla unica e notevolmente interessante rispetto ai numerosi video collocati nelle grotte di Sasso Caveoso.
Il signore rimpiange un poco i tempi trascorsi, Perché rimpiangerli se son stati anni di miseria e povertà? Anni in cui era necessario togliere gli esclementi a mano dalle abitazioni? Anni in cui il tasso di mortalità infantile era elevato a causa della scarsa igiene e della convivenza con gli animali in ristrettissimi metri quadrati di grotta?
Dopo avergli posto un po di quesiti ho capito di cosa, il signor Cascione, si rammarica e i suoi dubbi son più che comprensibili;
I turisti prendono le loro rotelle poi? Cosa ci rimane? Calpestano anni di Storia senza lasciare nulla del loro passaggio per poter evolvere la storia di nuovi elementi.
 Continuare la storia... è già... cosa lasciano i turisti? Quali ricordi del nostro presente si potranno conservare nel tempo futuro? Che evoluzione avranno i Sassi e Matera stessa? Sarà solo un via e vai di turismo incontrollato, di Bar e ricordi di Souvenir?
Oppure ci sarà altra vita futura con altre ricche attività tra i Sassi come piacerebbe vedere al Signor Cascione?  Rimarrà solo un ricordo trascorso oppure ci sarà altra vita con differenti racconti?
Indubbiamente già che sia la sede preferita per molti registi internazionali è un gran bel presupposto futuro e presente, già con i film girati in questo luogo si potrebbero sviluppare caverne a tema "Cinema" con proiezioni e informazioni.
Il signor Cascione è da pochi giorni Settantenne un intellettuale nostalgico di un ricordo che non vivrà più, anni indubbiamente ricchi di sofferenza ma che gli hanno lasciato il cuore colmo di storie da tramandare e da insegnare nel laboratorio in cui insegna ai più giovani i mestieri del tempo trascorso. Vergine ascendente gemelli, una coincidenza da non poter lasciar parlar il caso. Soprattutto dopo aver ascoltato i suoi racconti ricchi di ricordi e di storia che mi e gli hanno fatto salire un sprizzo di lacrime, giusto un velo... per illuminar lo sguardo.
Il laboratorio è invaso di antichità, il luogo è stato chiaramente ampliato,il laboratorio è formato dall'unione di più grotte in cui son stati scavati dei varchi e, il tutto, forma ora un'ampiezza di circa 600 Mq, tutti stirpati di vecchiume ben conservato.
I Presepi di Tufo;
Anche qui entro per caso perché attratta dalla vetrina e dalla ricerca delle antiche "Forme del Pane"; anticamente era d'uso, come in vari luoghi d'Italia di quell'epoca, cuocere il pane in forni comuni, ogni famiglia aveva il suo timbro per marcare la pasta cruda e riconoscerla dopo la cottura.
Anche questi, come per il Cu-Cu, erano oggetto di regalo e le forme potevano rappresentare offerte di prosperità o salute.
L'artigiano del negozio in cui sono entrata ha vinto una marea di coppe gloriosamente esposte e visibili. La sua particolarità è quella di creare personaggi a mano libera, senza l'utilizzo di nessuno stampo, il più piccolo possibile... è riuscito con i personaggi della cometa, il brutto è che se il bambinello cade, rischia di confondersi tra la polvere e le briciole ed esser divorato dal cane di casa....
Quotidiano della Basilicata;
Si è trasferito a Potenza divenendo "Il quotidiano del Sud edizione Basilicata"? oppure ha chiuso definitivamente la sua sede di Matera nei pressi di via Lucana?
Per capir bene sono entrata in un'edicola per chiedere informazioni, qui ho trovato una gratuita informazione turistica non esposta in alcuna agenzia o siti di carattere informativo; un'Applicazione da scaricare sul cellulare che ti da le informazioni sui siti inquadrati... non l'ho provata ma sembra carina ed è disponibile anche in Inglese.
Gita Verso il Belvedere e verso Il Parco della Murgia Materana;
Il costo del viaggio è compreso nella card dei Bus che ho anticipatamente acquistato e, sul luogo, nulla si spende a meno che non ti soffermi nel rifugio di Jazzo Gattini in cui si possono gustare tipiche ghiottoserie del luogo.
Io mi son fermata in un bar di Piazza Matteotti e, con il borsa il mio Pasticciotto divinamente goloso, son salita sul mezzo.
E qui ho visto cose mai viste prima; la scuola guida dei bus!!!! Son quelle cose che non pensi possano esistere ma, quando le vedi pensi; "Beh si... effettivamente serve anche questo!".
Non poteva mancare l'auto parcheggiata in modo tale che i bus non ci passano... l'autista suona e il proprietario gli fa cenno; "Non passi?" Se ti suona no..... va Beh ... godiamoci la gita...
Chissà com'era tutto il contesto negli anni in cui questo luogo popolava di vita e di vissuto? Chissà com'era camminar calzati con primitive suole?
Ma la cosa più importante è: Chissà perché una mucca sceglie un ciuffo d'erba al posto di un' altro più vicino a lei? Un ciuffo che la costringe ad attraversar la strada rischiando di essere investita dal bus in transito (Ora capisco perché le auto non possono arrivare fino al Belvedere).
Il rifugio fornisce una Mappa di ciò che è visitabile e il percorso da seguire nel parco; Una Masseria, un villaggio Neolitico e altre attrazioni che non ho visitato perché attratta dal paesaggio maestoso dei sassi posto di fronte al mio Naso.
Carro Della Bruna;
Trattasi di un antico rituale eseguito il 2 Luglio per la classica festa di paese.
Necropoli di Santa Lucia;
Chiedo informazioni perché non la trovo, è posta sul tetto della chiesa ed è strano pensare che, anticamente, potessero esserci i defunti sopra le teste anziché sotto...ma questa è un'informazione acquisita per caso da una guida al lavoro che transitava nel luogo in quell'istante...
Non trovandola chiedo ad un ragazzo con indosso una maglia da lavoro; "Dove si trova la necropoli?" , " No ... non la chiesa ... proprio la Necropoli" ... cioè... non ci siamo capiti ma la chiesa l'ho trovata sul percorso in cui noto dei lavori in corso, chiedo agli addetti cosa verrà, se è visitabile...《Ci sarà il museo della storia dell'uomo primitivo》 Mi dicono.... interessante!
La Puccia e le delizie culinarie del luogo;
Son entrata la prima sera e ho deciso di assaggiare "La Mattonella" una squisita sfoglia ripiena di non ricordo cosa...
Perché non sceglier subito la puccia? In borsetta ho già una focaccia acquistata in un forno alla mattina che mangerò il giorno successivo, per questo motivo una puccia intera sarebbe stata indubbiamente esagerata... e poi...
Giungo al negozio nel momento in cui la Mattonella esce dal forno... come non provarla ad assaggiare? Oltretutto costa solo €1,90...
Così la ordino e Enzo, il ragazzo che prende le ordinazioni, si raccomanda di non mangiarla immediatamente perché questo è un alimento che "Frega"; anche se sembra raffreddato all'esterno l'interno rimane bollente per più tempo. Ovviamente rischiando di ustionare il palato facendo così perdere ogni traccia di gusto e sapore agli organi gustativi.
Saziamente ricca di sapore, una fetta riempie il corpo fino alla mattina successiva.La sera seguente son tornata per gustar la famosa, ma non così famosa, Puccia; una via di mezzo tra una pizza e un panino ma con il diametro di una piadina Romagnola.
Dentro puoi mettere tutti gli ingredienti che preferisci, scegliere differenti gusti e abbinamenti ma l'importante è scegliere bene il tipo di pasta utilizzata.
Le prime assaggiate a Matera non avevano la fragranza di quella assaggiata in questo luogo. E' leggera e non appesantisce, appaga stomaco e palato e, se qualcuno la commercializzasse al nord d'Italia, la tornerei volentieri a gustare....

Le Tette delle Monache 
Le chiamano Tette delle Monache e sono una tradizione delle antiche Monache (come tanti cibi provenienti da questo luogo), i più pudici Le chiamano "Sospiri" ma definite anche volgarmente "Zizze".
Sono entrata in una pasticceria del luogo per assaggiar questo dolce dal sapore esterno di Pavesino con interno arricchito di crema pasticcera o altri gusti a piacimento. Dolce buono ma, personalmente, ho preferito la fragranza del cannolo siciliano.
Ultimo Giorno;
Ore 7:05, ho fame... nulla ho acquistato per riempirmi il pancino stamane ma devo attendere l'arrivo della ragazza del B&b per poterle consegnare le chiavi e ritirar la ricevuta.
Appena giungo a Matera mi tuffo nella fontanella di fianco all'edicola di Piazza Matteotti, quella che mi ha dissetato per tutta la vacanza per poi proseguire verso il bar a fianco per gustarmi l'ultimo Pasticciotto dal misero costo di €1.00.
L'aereo sarà alle 21.30 perciò ho tutto il tempo per fare un'ultima visita ai sassi e, durante il percorso, noto il mercato di frutta e di verdura e non posso non curiosare...  e non posso non acquistare ben sette succose susine al prezzo completo di 20 centesimi....
Come posso farmi attirare da una così allettante promozione commerciale dopo aver trascorso tre giorni (quasi Quattro) ad assaggiare le delizie di codesto luogo? Come posso aver ceduto a questa occasione considerando che son tre giorni che non espello alcun alimento?
Come posso ora, con i gorgoglii che inevitabilmente stan cominciando a crescere dentro il mio corpo, arrivare all'aereo, poi al treno, poi all'auto, poi a casa?

16 commenti:

Viaggiatori per Caso ha detto...

adoro quelli che parlano di viaggi dando sempre un occhio al budget, perché anche noi siamo così! Solamente risparmiando molto riusciamo a viaggiare moltissimo. Bravi e se vi va dato un'occhiata anche al nostro blog!

Maria Domenica ha detto...

Matera è uno dei luoghi più suggestivi che conosca. In essa è possibile rinvenire una commistione tra antico e moderno che difficilmente trovi realizzata in modo così armonico. Personalmente sarei davvero curiosa di visitare le grotte trasformate in b&b o in luoghi dedicati alla cultura.
Maria Domenica

Sara ha detto...

Sono stata una sola volta a Matera ma è stata bellissima! Io se non ricordo male spesi davvero poco ( o comunque non in modo esagerato ) mangiando bene e visitandola in gran parte.

Stefy ha detto...

è da tanto che voglio andare a Matera, vedo foto magnifiche e non vedo l'ora di vederla "dal vivo". forse riuscirò ad andare in autunno e so già che farò tantissime foto!

Una Gallina a Milano ha detto...

Davvero una descrizione molto dettagliata su come organizzare e cosa visitare in una breve fuga a Matera... Non sapevo custodisse così tanti tesori!

Greta G. ha detto...

prima o poi voglio visitare Matera anche io, grazie per le tue preziose info…… ps fare un budget per le vacanze non vuol dire essere tirchie ma oculate :D

StregaR ha detto...

Scusate a tutti il ritardo nel rispondere ma volevo avere il tempo di poter entare in ogniuno dei vostri blog senza troppa fretta.
Si, è sempre bene tener presente la spesa, a Matera (come in tante altre città) c'è stato chi ha tentato di farmi spendere di più e, se non è il turista a contenersi, la cifra può degenerare facilmente.

StregaR ha detto...

Le grotte son molto belle, anche a me piacerebbe, almeno una notte, dormire in una di queste giusto per assaporare il vero gusto di ciò che è ora, ovviamente non di ciò che è stato perché la muffa è stata eliminata :0) Arrivo sul tuo blog.

StregaR ha detto...

Vale la pena vederla soprattutto se non si hanno pretese di locali di un certo livello ma ci si accontenta del genuino sapore del luogo. Ti leggo tra poco il blog.

StregaR ha detto...

Vacci e, personalmente, ti consiglio la Puccia alla Pummarola vicino a via Lucana, da vedere il museo laboratorio degli antichi mestieri e il parco della murgia Materana.
Se decidi di spostarti in bus ti consiglio, inoltre, il biglietto comulativo da acquistare nell'edicola.

StregaR ha detto...

E non ho visto tutto... ci sarebbero state ancora molte altre cose da vedere. Però le cose principali in 4 giorni si vedono tranquillamente.

StregaR ha detto...

:0)))
Grazie per il complimento.

StregaR ha detto...

Non riesco a venire sul tuo blog perché non hai il profilo completato. Mi inserisci il link? Grazie

StregaR ha detto...

https://www.viaggiatoripercaso.com/
è questo il tuo blog? Il tuo profilo non è completo e non mi indirizza.

StregaR ha detto...

Non riesco a venire sul tuo blog perché non hai il profilo completato. Mi inserisci il link? Grazie

StregaR ha detto...

Non riesco a venire sul tuo blog perché non hai il profilo completato. Mi inserisci il link? Grazie